SIMA 2017: tra i protagonisti lo spandiconcime Kubota DSM-W GEOspread

SIMA 2017: tra i protagonisti lo spandiconcime Kubota DSM-W GEOspread

Kubota presenta nel proprio stand a SIMA 2017 il nuovo Kubota DSM-W GEOspread in quattro modelli con capacità della tramoggia da 1100 a 2450 litri, destinati ad aziende di piccole e medie dimensioni che però intendono utilizzare una tecnologia di spandimento innovativa che, oltre a garantire precisione nella distribuzione in campo, consente risparmio di concime

Perché con Kubota DSM-W GEOspread si può risparmiare dal 5 al 10% di concime?

In base ai valori preimpostati o ai dati delle mappe di prescrizione, il sistema automatico di controllo delle sezioni regola la larghezza di lavoro e il dosaggio, attraverso il GPS. Questo permette una perfetta sovrapposizione ed una copertura con un minimo scostamento di dosaggio. Ad esempio, a bordo campo o in campi difformi, il GEOspread inizia a regolare la larghezza di lavoro passo a passo, creando micro-sezioni. Non c’è bisogno di cambiare le impostazioni sullo spandiconcime o sul terminale.

Il vantaggio delle microsezioni

La larghezza di lavoro del Kubota DSM-W GEOspread, da 10 a 28 metri, è divisa in 14 sezioni di 2 metri di larghezza cadauno. Mantenendo costante la velocità di rotazione dei dischi e regolando accuratamente il punto di scarico, il GEOspread permette di disinserire sezione dopo sezione, da un lato all’altro, fino alla sezione più esterna. Questo significa che le sezioni da 2 metri possono essere attivate e disattivate singolarmente, per mantenere sotto controllo le sovrapposizioni. Con questo spandiconcime il risparmio di costi è ancora maggiore in presenza di appezzamenti di piccole dimensioni o molto irregolari.

kubota

La trasmissione sul disco

La trasmissione della velocità sui dischi permette un’agitazione del fertilizzante molto delicata e precisa, in quanto gli agitatori ruotano ad una velocità inferiore del 15% rispetto alla velocità dei dischi.

Ideale per l’agricoltura di precisione

Il pacchetto tecnologico di questo spandiconcime Isobus al 100% rende Kubota DSM-W GEOspread protagonista ideale dell’agricoltura di precisione applicata alla fertilizzazione. Con il collegamento GPS e con i terminali Isomatch Tellus e Tellus Go, Kubota DSM-W GEOspread interpreta facilmente le mappe di prescrizione per realizzare uno spandimento del concime a dose variabile sulla base di ciò che ha progettato l’agricoltore, in funzione della diversa tessitura o fertilità dei suoi terreni. Grazie a queste peculiarità, con lo spandiconcime l’agricoltore può ricevere i contributi previsti da quei PSR che sovvenzionano l’acquisto di sistemi di precisione applicati allo spandimento dei fertilizzanti.