Merlo Multifarmer: annunciata l’introduzione di nuovi modelli

Merlo Multifarmer: annunciata l’introduzione di nuovi modelli

In occasione del SIMA Merlo ha presentato in anteprima i modelli MF 34.7, MF 34.9, MF 44.7 e MF 44.9, disponibili nella versione standard e nella versione CS, con cabina sospesa. Le date di commercializzazione non sono ancora state comunicate, ma dovrebbero essere rese note entro la fine del 2017. Con i primi due modelli la gamma si arricchisce di due soluzioni più piccole e adatte alle imprese agricole su scala ridotta. I modelli 34.7 e 34.9 saranno dotati d’un motore Tier IV, con potenza di 115 cavalli. La capacità di sollevamento nella parte posteriore sarà di 4 tonnellate. I modelli Merlo Multifarmer 44.7 e 44.9, che entro la fine dell’anno sostituiranno MF 40.7 e il 40.9, offrono una maggiore capacità di sollevamento. Dotate del nuovo motore Tier IV, più potente e più pesante, queste due macchine beneficiano di un migliore equilibrio, che è anche alla base dell’aumento della capacità. La capacità di sollevamento e movimentazione nella parte posteriore è di 7 tonnellate. Come i restanti modelli della gamma Merlo, i nuovi Multifarmer beneficeranno del concetto modulare. Il telaio è concepito per accogliere contemporaneamente l’attacco posteriore a 3 punti, la presa di forza e il sistema di livellamento del telaio. Per poter essere inserito, il nuovo motore è stato leggermente inclinato per ridurre l’angolo dell’albero di trasmissione della presa di forza.

Le specifiche dei Merlo Multifarmer in arrivo

 

MF 34.7

MF 34.9

MF 44.7

Altezza sollevamento

7 metri

9 metri

7 metri

9 metri

Capacità di sollevamento

3,4 tonnellate

3,4 tonnellate

4,4 tonnellate

4,4 tonnellate

Capacità di sollevamento e movimentazione

4 tonnellate

4 tonnellate

7 tonnellate

7 tonnellate

Merlo installa i motori Tier IV su tutti i nuovi modelli

Per adeguarsi ai cambiamenti normativi, d’ora in poi su tutti i modelli della gamma Merlo sarà installato un motore Tier 4 con tecnologia AdBlue (SCR) e catalizzatore di ossidazione (DOC). Questa soluzione offre una gestione più semplice e intelligente della riduzione delle emissioni inquinanti tramite filtro antiparticolato (DPF). Poiché questo nuovo tipo di motore richiede più spazio, Merlo ha modificato la progettazione delle macchine, rielaborando il cofano motore che, grazie al nuovo design, continua a garantire al conducente una visibilità eccellente.