Fendt 939 Vario S4: destriero da traino

Fendt 939 Vario S4: destriero da traino

Fendt 939 Vario S4 è veloce è rapido dove serve, ma sempre pronto al tiro. Il richiamo al mondo dei purosangue è immediato… un purosangue che non teme la fatica. Un’animale che ha affiancato l’uomo per i lavori pesanti per secoli e che ancora oggi può rappresentare al meglio la tecnologia Fendt. Il cavallo da traino è anche il simbolo che può meglio identificare la serie 900 Vario: macchine prestanti e maneggevoli per la loro categoria, leggere quando necessario ma pesanti se zavorrate per eseguire i lavori dove serve traino e potenza. Un concentrato di tecnologia che permette di assistere l’operatore e di gestire in automatico numerosi sistemi del trattore nonché organi al lavoro. A come Agricoltura è scesa in campo per testare con mano il nuovo modello top di gamma della serie 900 Vario, il modello che sfiora i 400 CV di potenza e una macchina tre le preferite dai contoterzisti di tutta Europa.

fendt lavoro cologno al serio

 

Fendt 939 Vario S4: IMRESSIONI

trattore Fendt al lavoro con Lemken Karat 9Niente paura. Nessun indugio in tutte le fasi di lavoro, così come per quel che potrebbe fare desistere un operatore a mettersi alla guida dei nuovi Fendt, anche se non ne conosce a pieno le caratteristiche. La tecnologia aiuta, e semplifica i movimenti dell’operatore, ottimizzando anche i comandi personalizzabili. Il TMS aiuta e permette di dare il massimo sprecando il minimo carburante possibile. Ottima la comunicazione, come sempre del resto, tra trasmissione e motore, quest’ultimo migliorato in prestazioni con il secondo turbocompressore, che permette di fare un passo in avanti nei lavori pesanti rispetto alla serie 900 precedente. Migliorato lo sterzo e rinforzata la sospensione con i pistoni idraulici con diametro maggiorato. Una leva multifunzione che, ormai da anni, è uno dei punti di forza più invidiati del costruttore tedesco. La si può utilizzare al posto dell’acceleratore a pedale oppure sostituire per una gestione più tradizionale utilizzando l’inversore al volante ed esclusivamente tale pedale. Nel joystick possono impostare anche più funzioni combinate come azionamento del sollevatore e attivazione temporizzata di un distributore all’interno di un solo comando GO oppure END: si risparmiano movimenti e la precisione è assicurata. La prova di forza è stata fatta con un coltivatore semi-portato LEMKEN Karat 9 da 5 m di larghezza di lavoro. A seconda delle porzioni di campo che l’attrezzo incontrava, Fendt 939 Vario S4 lavorava dai 7 ai 9 km/h, con un consumo istantaneo intorno ai 64 l/h. La risposta del motore con la gestione TMS è immediata al variare del carico. Buono il bilanciamento, lo slittamento, quando presente, è distribuito leggermente a favore dell’assale posteriore rispetto a quello anteriore, ma è una normalità per i lavori con questo tipo di attrezzi. Il volante potrebbe migliorare se venisse ridotto in diametro: un tre razze più piccolo permette un miglior controllo del trattore su strada e una minor fatica nelle manovre dove è necessario sterzare più volte. L’assale anteriore sospeso si regola automaticamente a seconda del carico e permette un più semplice accesso alla manutenzione se abbassato completamente. I lati e il radiatore diventano così facilmente accessibili. A guardare il pelo nell’uovo il carter smontabile destro è di più difficile inserimento in copertura del cofano che quello sinistro. Ottimi i risultati che derivano dalla nuova guida satellitare integrata Fendt VarioGuide, che in questo caso integra sul trattore il sistema di ricezione Trimble, con segnale altamente affidabile che permette di continuare i lavori senza segnale fino a 20 min.

CABINA

cabina fendt 939 vario s4
Grande spazio all’operatore, che siede su un sedile ammortizzato pneumaticamente di serie.

 

 

La cabina x5 è spaziosa, piuttosto silenziosa e disponibile con il parabrezza realizzato in vetro stratificato di sicurezza per operatore e passeggero. Fendt è il primo costruttore a fornire questa scelta durante la fase di acquisto. Come per i modelli precedenti la cabina del Fendt 939 Vario S4 è sospesa su tre punti, due posteriori protetti dal fango e uno anteriore centrale. In optional è possibile avere il posto di guida reversibile per aumentare la versatilità della macchina per lavori di fienagione o forestali. Tutti i comandi sono ben distribuiti: la plancia comandi sulla destra è compatta e racchiude tutte le principali attivazioni di organi della trasmissione e PTO, il monitor non è ingombrante anche se misura 10,4” ed è inoltre rapido passare dai distributori idraulici gestiti con la leva a croce a quelli comandati dalle leve. Anche il modulo di comando del sollevatore e dello sforzo controllato segue i modelli precedenti.

fendt 939 vario s4 motore

MOTORE

Il frutto dell’ingegneria Deutz ha dato una marcia in più al Fendt 939 Vario S4. Come? Un turbocompressore a bassa pressione comprime l’aria, che viene raffreddata da un intecooler intermedio e poi ulteriormente compressa nel turbo ad alta pressione. Il risultato è quindi quello di avere maggior ossigeno in camera di combustione e quindi una combustione più efficiente del carburante. I gas di scarico osno trattati tramite la tecnologia SCR, filtro antiparticolato passivo e riciclo dei gas di scarico AGRex. La velocità nominale è ridotta a 2.100 g/min, con un conseguente aumento dell’efficienza nei consumi.

TRASMISSIONE

Vario: una trasmissione a variazione continua idromeccanica con ripartizione della potenza consolidata nel tempo ma costantemente in aggiornamento. La pressione operativa del circuito idrostatico è di 550 bar, un numero notevole che permette di fornire le prestazioni necessarie. Il Vario ML 260 in dotazione al 939 adotta oggi alcune funzioni automatiche che migliorano ulteriormente il coordinamento tra motore e cambio. Tra queste, importante la limitazione automatica del calo di giri motore 2.0, che regola il rapporto della tramissione affinché la velocità venga ridotta in proporzione all’intervallo ottimale di consumo di combustibile. Il trattore imposta automaticamente il limite di carico a seconda delle operazioni come per trasporto, lavori pesanti e lavori alla PTO. Le velocità del Tempomat sono facilmente modificabili dal terminale Vario, così come le velocità che il trattore raggiunge con l’inversione di marcia.

manutenzione trattore fendt 939 Vario s
La rimozione del filtro dell’aria che può essere facilitata se l’assale anteriore viene abbassato tramite la sospensione. Questo permette di accedere al filtro senza una scala.

IDRAULICA

La pompa Load Sensing del 900 Vario ha portata minima di 110 l/min, oppure a richiesta di 152 o 205 l/min. Separando i circuiti di olio idraulico e quello della trasmissione lo sporco non può intaccare il cambio e quest’ultimo non riceve sollecitazioni dalle alte temperature a cui lavora l’olio idraulico. Il volume di olio disponibile è di 87 l. La forza di sollevamento del sollevatore posteriore è di 11.800 kg su tutta la corsa dei bracci. All’anteriore ne vengono sollevati al massimo 5.580.

TECNOLOGIA

Integrato al monitor una guida satellitare di tutto rispetto: segnale RTK Trimble con precisione centimetrica che non richiede monitor esterni. A richiesta si possono montare su Fendt 939 Vario S4 dotazioni intelligenti come il SectionControl che permette di eliminare le sovrapposizioni di trattamenti, semine e lavorazioni doppie su aree dove si è già passati.