Trincia Seppi M. SMO avs e SAV: quale il parere dei clienti?

Trincia Seppi M. SMO avs e SAV: quale il parere dei clienti?

Non solo in agricoltura ed uso comunale ma anche per lavori di forestazione e molto impegnativi, le trincia Seppi M. con bracci ad assetto variabile progettate e costruite a Caldaro (BZ) si caratterizzano per la polivalenza d’uso. Le trincia Seppi M. tipo SMWA avs o SMO avs trovano infatti destinazione privilegiata per la cura del verde, manutenzione dei bordi stradali, lungofiumi, canali, linee elettriche, gasdotti e, in ambito agricolo ben si prestano alle applicazioni in viticoltura.

Tutte le trincia Seppi M. hanno alta capacità di adattamento al profilo della strada grazie all’attacco flottante molto flessibile

Come si gestisce il movimento? La posizione della trincia Seppi M. SMO avs viene gestita sui due punti: primo è il movimento flottante di tutta la trinciatrice (verticalmente), il secondo è il movimento flottante della testata (inclinazione). La posizione flottante si utilizza esclusivamente durante il lavoro. Per il trasporto il movimento deve essere impedito con l’apposito perno e va inserita la barra di sicurezza. Questi modelli sono applicabili sul trattori da 40 – 120 CV, possono trinciare erba o arbusti fino 7 cm Ø. L’inclinazione idraulica da +90° a -50° insieme allo spostamento laterale molto ampio (fino a 136 cm) ne fanno macchine molto versatili.

Trincia Seppi SMO sav
Trincia Seppi SMO sav

Il sistema antiurto FLEX-SAFE

trincia seppi sistema antiurto
Flex Safe

Il brevetto FLEX-SAFE (standard) previene i danni sull’attacco anche in situazioni gravose: l’attacco a tre punti articolato permette di evitare gli ostacoli senza danneggiare la trincia. Quando arriva sull’ostacolo, FLEX-SAFE permette di scansare l’ostacolo piegando il braccio fino a 25 ° all’indietro, quindi l’operatore ha tutto il tempo di accorgersi e alzare la testata evitando i danni.

Qualità dei materiali e struttura delle trinciatrici

La robustezza e resistenza di queste trinciatrici è apprezzata soprattutto dai professionisti della cura del verde. Pertanto i punti vincenti sono i bassi costi di manutenzione grazie al telaio in acciaio ad alta resistenza S420, le controlame all’interno del telaio costruite di acciaio forgiato, la protezione cinghie rinforzata ed il rullo d’appoggio molto robusto con dei supporti ad alta resistenza. Il cofano posteriore regolabile permette di ottimizzare la potenza del trattore regolando l’apertura in funzione del materiale da trinciare e ne gestisce il grado di sminuzzamento. Il rotore di serie è dotato di martelli ad alta resistenza di acciaio forgiato e temperato, per trinciare ramaglie di vario diametro, che garantiscono un’elevata resistenza all’usura e facilitano lo sminuzzamento del materiale. Montati in modo elicoidale sul rotore assicurano una qualità di taglio ed uno sforzo uniforme.

SEPPI SAV

trincia seppi modello SAV
Modello SAV

Il modello che supera le caratteristiche della semplice trinciatrice a martelli per l’agricoltura ed entra nella classe delle macchine per l’uso forestale è la trinciatrice laterale SEPPI modello SAV. Equipaggiata di un rotore forestale può sminuzzare legna e arbusti fino a 12 cm. La trinciatrice SAV compatibile con i trattori da 100 – 150 CV è inclinabile da 90° verso l’alto fino a -65° verso il basso. È anche dotata di uno spostamento idraulico laterale. A seconda della larghezza di lavoro, la macchina raggiunge una posizione esterna laterale di 427 cm a destra. Altra prerogativa è la larghezza di lavoro disponibile fino a 275 cm. Così la macchina raggiunge la massima profondità delle scarpate o la pendenza dei bordi stradali in un passaggio solo e in modo sicuro.

 

La miglior conferma per il costruttore SEPPI M. sono le testimonianze dei clienti

Roberto Garimberti da Novellara (RE), utilizzatore della trinciatrice modello SAV

trincia seppi consigli

“Dopo anni che lavoriamo con altre ditte, con Seppi M. abbiamo ottimizzato bene il nostro lavoro. Con queste macchine siamo riusciti a risolvere diversi problemi, perché sui canali, sui bordi stradali trovavamo molti accumuli di legna e anche arbusti molto grossi, che con le atre trinciatrici facevamo fatica e rovinavamo i rotori. Con la SAV abbiamo risolto questi problemi avendo rotore forestale (ad utensili fissi), che riesce trinciare legna e frantumarla molto piccola e cosi riusciamo soddisfare tutte le nostre esigenze. In 7 anni che lavoro con Seppi M., non mi ha mai tradito. Le modalità costruttive apportate dalla azienda sono ottimali per chi deve fare questo tipo di lavoro, perché le macchine non si rompono e abbiano la massima durata nel tempo. Con Seppi M. siamo riusciti ad ottimizzare i costi e prestazioni di lavoro.”  Ecco un video di SAV al lavoro, con le testimonianze dirette di Roberto Garimberti.

Il parere di Dante Nicolini da Correggio (RE) che lavora con SMO avs

dante trincia seppi al lavoro consigli“Abbiamo acquistato la trincia SMO avs un anno fa. Avevamo esigenze di sfalciare l’erba in prossimità di canali, si sa che nei canali si sono gli ostacoli da muretti a ceppi delle piante, quindi avevamo bisogno la macchina con degli accorgimenti tecnici, come vediamo qui in questo arco di antiurto sdoppiato che permette di evitare l’ostacoli che troviamo nascosti nell’erba e permette di procedere il lavoro senza problemi. Andando a velocità fino a 10 km/h quando la macchina si trova in prossimità di un ostacolo il sistema FLEX-SAFE si attiva, il braccio torna indietro per ca. 20 cm, e da il tempo all’operatore di fermarsi per verificare la situazione e riprendere il lavoro in modo sicuro. Siamo molto contenti della SEPPI M. anche perché abbiamo collaborato molto per ottimizzare le prestazioni della macchina.”  SMO avs in campo e nelle parole di Dante Nicolini qui.