Reportage Enovitis in Campo 2017

Reportage Enovitis in Campo 2017

Dopo due fortunate esperienze nel Sud della Penisola la manifestazione è tornata al Nord Italia, in Veneto. Tante le novità per Enovitis in Campo 2017 con una massiccia iniezione tecnologica per la meccanizzazione vitivinicola di alto profilo. Cresce la presenza della chimica per la vite

Ha portato fortuna il Veneto a Enovitis in Campo 2017

La manifestazione è andata in scena il 22 e 23 giugno a Cavaion Veronese, presso i Vigneti Villabella, nel cuore del Bardolino classico sulle colline che si affacciano sul Lago di Garda. Al record per numero di espositori – oltre 165 tra aziende e marchi rappresentativi della miglior tecnologia per la viticoltura e l’olivicoltura (erano 90 nell’edizione 2015 a Baglio Biesina) – si è aggiunta una grande affluenza di pubblico, tanto che gli organizzatori parlano di oltre 8.000 operatori professionali qualificati, provenienti non soltanto dalle zone limitrofe ma anche dalle regioni di tutto il Centro-Sud Italia, e persino dal Nord e dall’estero, a testimonianza del valore della manifestazione targata Unione Italiana Vini – Veronafiere come momento strategico per verificare le ultime novità tecnologiche disponibili sul mercato.

Enovitis in Campo 2017

Come è andata?

La dodicesima edizione di Enovitis in Campo ha confermato la grande vitalità di un territorio che ha saputo meglio interpretare le sfide e, soprattutto, l’evoluzione del settore vitivinicolo. Nei due giorni  di manifestazione noi di A come Agricoltura, abbiamo constatato una partecipazione molto ampia di imprenditori agricoli estremamente qualificati, agronomi, tecnici e consulenti interessati alle innovazioni e alla formazione, elementi determinanti per far crescere ulteriormente un segmento dell’agricoltura nazionale che negli ultimi anni ha fatto numeri davvero importanti. Grazie dunque alle tecnologie e alle pratiche innovative finalizzate alla competitività delle imprese agricole presenti a Enovitis in Campo 2017 la manifestazione si è confermata anche quest’anno rassegna di riferimento a livello nazionale. L’auspicio è che da quest’anno in poi avvenga anche la definitiva consacrazione al livello internazionale perché i tempi sono assolutamente maturi per tale evoluzione ed Enovitis in Campo ha ormai tutti i numeri per poter diventare un riferimento per l’agromeccanica e agrofarmaceutica dedicata alla vite.

John Deere Enovitis in Campo trattori vigneto

Un meccanismo espositivo ben rodato

La formula è la stessa. Enovitis in Campo è l’unica fiera dinamica in Italia dedicata alle tecnologie per la viticoltura. L’essenza sta nelle prove e nelle demo che si svolgono direttamente nel vigneto, in condizioni del tutto realistiche, tali da consentire al visitatore di misurare l’efficacia e l’effettiva applicabilità. Anche quest’anno si sono viste all’opera le più moderne tecnologie, materiali e attrezzature impiegabili in tutte le operazioni agronomiche: impianto del vigneto, protezione fitosanitaria e nutrizione, gestione del suolo, gestione della chioma, vendemmia, i più moderni trattori specialistici, irrigazione, gestione e recupero della biomassa, sistemi di controllo e rilevamento per la viticoltura di precisione. Ed è grazie al cambiamento di location, itinerante di regione in regione anno dopo anno, che Enovitis in Campo riesce nell’intento di contestualizzare l’impiego delle tecnologie nei vari ambienti pedoclimatici e colturali che sono la vera caratteristica del vigneto in Italia.

Cosa abbiamo visto a Enovitis in Campo 2017? Una carrellata dalla A alla Z

Al lavoro tra i filari c’erano tutti i principali produttori di trattori specializzati, attrezzature e applicazioni tecnologiche del settore vitivinicolo. Nella fattispecie i trattoristi, accanto alle varie soluzioni motoristiche per il raggiungimento dello Stage IIIB hanno diversificato le proposte tecnologiche: chi ha implementato la cabina (New Holland), chi ha lavorato su trazione e trasmissione (Fendt, John Deere e Same), chi su manovrabilità (Antonio Carraro e BCS) e chi invece muove tra i filari modelli inediti o completamente rinnovati di recente (Landini e Kubota). Per le attrezzature le nuove release tecniche hanno riguardato il miglioramento delle soluzioni votate al recupero di prodotto fitofarmaceutico e all’effetto antideriva per irroratori e atomizzatori. Alcuni costruttori hanno lavorato per la micronizzazione spinta delle miscele irrorate alla sensoristica e ai moduli di gestione macchina per la viticoltura di precisione; per tutta di strade sempre più efficienti per aumentare i livelli di sicurezza ambientale e dell’operatore, abbattendo al contempo l’assorbimento della potenza del trattore e aumentando il comfort operativo. Vi proponiamo ora una carrellata delle principali novità che abbiamo selezionato per voi tra i filari di Cavaion Veronese.

Adama

Adama Mavrik

In scena l’insetticida Mavric. Tra i plus la bassa tossicità per gli organismi utili, l’assenza di acaro-insorgenze, la ridotta vulnerabilità alle condizioni climatiche e la recente autorizzazione contro la Cimice Asiatica.

Agriges

Agriges Skermo

Occhi puntati su Skermo,  prodotto fertilizzante a base di funghi antagonisti tra cui Trichoderma e Bacillus, che garantiscono azione a livello sia nutrizionale sia protettivo. Ottimi i risultati riscontrati contro il Mal dell’Esca, patologia ben nota ai viticoltori del Bel Paese.

Antonio Carraro

Antonio Carraro novità trattori

Ha colto l’occasione per presentare il modello SRX, dalla nuova serie 100R. Tratti distintivi l’ammodernamento del motore, ora in fase III B, la cabina pressurizzata Cat 4 con filtraggio a carboni attivi e l’omologazione FOPS.

BCS

BCS Enovitis in Campo 2017

Il Gruppo ha finalmente mostrato in azione la serie K105, composta dagli isodiametrici BCS Volcan K105; curiosità per l’inversore elettroidraulico a gestione elettronica EasyDrive, indicato per i frequenti cambi di direzione richiesti nelle manovre in capezzagna.

Belchim

Belchim Beloukha

Cambiano le regole del diserbo… con Beloukha naturalmente! Proprio questo erbicida di origine naturale a base di acido pelargonico è stato il protagonista degli incontri tecnici di Belchim riservati a Cavaion Veronese.

Caeb International

caeb international Edy Chipper

Da anni si dedica alla filiera del legno, dalla raccolta alla trasformazione. In questo percorso, Edy Chipper è la trattrice semovente con 4 ruote motrici, idrostatica, per la raccolta veloce dei residui della potatura e la sua cippatura.

Caffini

caffini enovitis in campo 2017

Vincitore del premio Innovation Challenge di Enovitis con ATC System, gruppo ventilatore a serbatoio unico e convogliatori sganciabili, declinati in tre versioni a seconda di impianto e pendenza del vigneto, per la riduzione della deriva grazie al getto mirato.

Campagnola

Arrizza Campagnola Enovitis

Ha riunito la gamma di attrezzature Arrizza. Nel dettaglio Expo Doppio Full. con dischiera per lavorazione dell’interceppo. È azionata da joystick ed è completa di allargamento e inclinazione idraulica, ruota di profondità idraulica e scambiatore di calore doppio, con doppio termostato.

Carraro Tractors

carraro tractors agricube

Debutta a Enovitis in campo 2017 la nuova gamma di trattori Agricube TIIIB. Nella foto il VLB (Vigneto Largo Basso) con cabina Low Profile;  si tratta di un veicolo a profilo ribassato per lavorazioni sotto tendone con larghezza minima fuori tutto di 1.350 mm.

Celli

Celli MIZAR

Ha mostrato la gamma “full” per il vigneto. Tra le tante proposte la MIZAR, una trinciatrice polivalente spostabile adatta per erba, sarmenti e potatura (6÷7 cm di diametro).

Cima

cima enovitis in campo 2017

Uniformità nel trattamento, mitigazione dell’effetto deriva e manovrabilità tra i filari. A queste tre problematiche la risposta di Cima esposta a Enovitis in Campo 2017 è la serie di atomizzatori snodati LINK a nebulizzazione pneumatica, che consentono interventi con miscele a basso volume particolarmente indicati a chi interviene in spazi ristretti o limitati, ma con autonomie per medie e grandi estensioni. I visitatori hanno potuto vedere di persona la particolare snodatura posta a metà dell’attrezzatura di Cima (a valle del gruppo pompa) che consente sterzate a raggio limitatissimo. A Cavaion Veronese il costruttore pavese ha puntato i riflettori su di una testata scavallante inedita: è una testata di distribuzione a 6 mani e 4 cannoni superiori per trattamenti in vigneto con la copertura simultanea di ben sei facciate (o tre filari) a ogni passaggio.

Claas

Claas Nexos Enovitis in Campo 2017

Tra i filari, la Casa di Harsewinkel muove in anteprima assoluta la nuova generazione di trattori specializzati Nexos. Nella foto il top di gamma 250 VL con sistema Claas Power Management (CPM) che offre un boost di 9 CV per le applicazioni con presa di forza e in fase di trasporto.

Clemens

Clemens radius Sl

In campo un porta-attrezzi per la lavorazione interceppo su doppia fila, montante sui due lati un doppio disco motorizzato su Radius SL che offre la possibilità di ulteriori combinazioni: dalle lame ai denti rotativi, alle falciatrici. La distanza di lavoro dal telaio è regolabile idraulicamente per adattarsi a diverse larghezze dei filari.

Compo

Compo NPK Original Gold

La sua forza anche a Cavaion Veronese è confermata dalla tradizione, in particolare da NPK Original Gold, fertilizzante granulare a rilascio graduale nel tempo. Il suo ingrediente speciale è l’azoto di Isodur, sotto forma di Isobutilidendiurea.

Ero Binger

ero binger

Tra i filari di Cavaion Veronese, allo stand Binger un’imponente riconferma: la 6175X. Si tratta di una vendemmiatrice semovente a baricentro basso che monta motore Deutz 6 cilindri per una potenza di 175 CV.

FENDT

fendt f 211 vario vigneto e frutteto

Insolita livrea bianca per un esemplare di Fendt 211 F Vario TMS, lo specializzato specificatamente pensato per la viticoltura nostrana, grazie alla  predisposizione a lavorare con interfile da 1,9 a 3 m e una larghezza minima di 1,32 m.

FLORIDA

Florida Spraymist

Tra i filari era completa la gamma di atomizzatori articolati SPRAYMIST.ART SC.2 e SPRAYMIST SC.3. Si tratta di attrezzature con telaio articolato per l’irrorazione a basso volume delle colture.

Friuli Sprayers

friuli sprayers enovitis in campo atomizzatori vite

Con Certificazione ENAMA, Drift Recovery è l’atomizzatore bifilare con recupero fino al 95% di prodotto non depositato sul bersaglio ed è concepito per operare su vigneti in piano e in contropendenza.

Goldoni (Lovol Arbos Group)

Goldoni Q 110

Il top di gamma Q-110, rappresenta la sintesi tra un trattore specializzato da frutteto e un isodiametrico, con il passo di soli 1.925 mm. Sotto al cofano il VM-R754 IE4 a 4 cilindri da 2970 cm3 e 106 CV.

Gowan

gowan domark 125 difesa vite

La specialità è l’antioidico Domark 125, di ricerca e formulazione Made in Italy. Questa micro-emulsione è un triazolo di seconda generazione e si distingue per uniformità delle particelle e di distribuzione sulla pianta e per l’ottimizzata selettività.

Irritec

irritec centralina meteo viticoltura

Ha esposto un sistema radio che permette di gestire da remoto, fino a 5 km di distanza, l’apertura e la chiusura delle valvole delle ali gocciolanti.

John Deere

John Deere 5 gl

In mostra la rinnovata gamma 5G, che con il modello 5105 GF si propone come macchina prestante per i frutteti larghi, con una larghezza di lavoro di 2 m. Per questo modello la potenza nominale tocca quota 105 CV.

KUBOTA

kubota m5001 narrow

Prima volta in vigneto della nuova serie M5001 in versione Narrow (stretta), espressamente progettata per la viticoltura ad alta potenza (qui la versione da 93 CV). Merito del 4 cilindri V-3800 Stage IIIB, dotato di sistema elettronico di gestione del numero di giri e di Dpf.

LANDINI (Argo Tractors)

landini rex 4 a enovitis in campo 2017 veneto

Un esemplare della serie Rex 4 nella variante F (Frutteto) dotata dell’inedita cabina e della nuova motorizzazione 4 cilindri Deutz Tier 4 Interim da 2,9 l (Tcd L4) con dispositivo Engine Memo Switch, in grado di memorizzare il numero di giri del motore.

LOCHMANN

lochmann enovitis in campo

Un esemplare della serie RPS 80 di atomizzatori trainati con la cisterna in polietilene. L’assale è regolabile indipendentemente in altezza e larghezza, avendo inoltre la possibilità di variarne la posizione per aumentare o diminuire il carico sull’occhione.

MARTIGNANI

martignani turbo 3 enovitis

In mostra, allestito con più testate, un classico del costruttore di Lugo: Shuttle 2001 è il nebulizzatore pneumatico-elettrostatico con serbatoio in polietilene da 1.000 l di capacità, consigliato alle aziende di medie-grandi dimensioni.

MASCHIO GASPARDO

maschio gaspardo turbo teuton vigneto

In primo piano l’atomizzatore portato Turbo Teuton P Polipo dotato di cisterna in polietilene a svuotamento totale, larghezza erogatori per filari 1,8m – 2 m. Tra le peculiarità i getti doppi antigoccia in ottone a chiusura rapida con ugelli.

MASSEY FERGUSON

massey ferguson 3630 S

Il 3630 S nella versione S spinto dal motore AGCO POWER a 3 cilindri, che è stata aggiornata con un supporto anteriore rivoluzionato che consente un angolo di sterzo e un diametro di sterzata estremamente ridotto.

NEW HOLLAND

new holland trattori vigneto e frutteto

Una schiera di T4 FNV accoglieva i visitatori di Enovitis in Campo allo stand in blu. La nuova gamma è dotata dell’inedito sistema Blue Cab 4, per la massima protezione dell’operatore e del nuovo motore FPT da 3,4 litri emissionato al Tier 4 4 A senza FAP.

NOBILI

nobili antis v

In azione Antis V. Due paratie dividono il flusso d’aria e sono precedute da una ventola ad aspirazione che contribuisce a indirizzare posteriormente la miscela. Il turboatomizzatore è omologato per la circolazione stradale.

SAME

same vigneto e frutteto

Tanta attenzione per il modello Frutteto S ActiveDrive. In abbinata al ponte anteriore sospeso, c’è il sistema delle sospensioni autoregolante. Si tratta di una una soluzione con schema a bracci indipendenti gestita da un sistema elettroidraulico adattivo che lavora in sinergia con un differenziale a controllo elettronico (DTC).

SIPCAM Italia

sipcam enovitis soluzioni vite agrofarmaci

Ha puntato l’attenzione su 3logy, prodotto antibotritico composto di tre sostanze bioidentiche, efficace come il chimico ma con residualità naturale.

Spedo

spedo mercurio bipower

Le dimostrazioni si sono incentrate su Mercurio BIPOWER per la coltivazione dell’interceppo, qui corredato da fresa rotativa per l’erpicatura. Altre nove le possibilità di allestimento per svariate lavorazioni. Non mancano testate per la spollonatura o il il taglio dell’erba.

Syngenta

syngenta viticoltura

Dopo la recente registrazione ha puntato l’attenzione su Ampexio, antiperonosporico a base di mandipropamid (25%) e zoxamide (24%), indicato per applicazioni in pre e post fioritura. Pratica, e brevettata, la formulazione Pepite in granuli idrospersibili.

A come Agricoltura in campo

multitrax a come agricoltura vite veneto

Per la rivista Enovitis in Campo è stata la consacrazione di una presenza consolidata da ormai quattro edizioni. Quest’anno infatti la nostra esperienza a  Cavaion Veronese è andata ben oltre la copertura giornalistica tradizionale che A come Agricoltura riserva agli eventi fieristici ed espositivi. Perché? La presenza ha guadagnato di “spessore” grazie a una bella iniziativa in partnership con Multitrax, azienda leader nel trasporto dei trainati anche a uso agricolo, con cui, a Enovitis in Campo 2017, abbiamo condiviso un trailer-motorhome per accogliere i visitatori della due giorni in vigneto. Grande l’afflusso di curiosi per le iniziative editoriali di A come Agricoltura e per le soluzioni tecniche della società cremonese. Presso questo quartier generale su ruote i curiosi hanno potuto ritirare “A come agricoltura- edizione speciale”, in un inedito formato a tabloid, o quotidiano che dir si voglia, contenente una selezione approfondita di tutte le migliori aziende espositrici durante l’evento.