Maschio Gaspardo fienagione, le attrezzature in mostra in Romania

Maschio Gaspardo fienagione, le attrezzature in mostra in Romania

Un’occasione per incontrare la rete distributiva europea, attraverso la partecipazione di circa 300 persone e dealer da Romania, Francia, Spagna, Polonia, Russia e Ucraina e per mostrare all’opera le novità della gamma Maschio Gaspardo fienagione. Un’occasione per dimostrare che Maschio Gaspardo c’è ed è stata in grado di superare egregiamente un momento difficile, di quelli che spesso le grandi aziende si trovano a dover affrontare. Questo lo spirito con cui è stato organizzato il FIELD DAY 2017, che tra l’atro ha aperto le porte al rinnovato stabilimento di Chiscineu Cris in Romania e assistito alle prove in campo dei nuovi prodotti.

Maschio Gaspardo fienagione… full line per il fieno ma non solo

La nuova gamma di attrezzature Maschio Gaspardo fienagione ha messo in campo i propri “gioielli”, partendo dalla falciatrice frontale Debora Pro F, usata in combinata con la falciatrice posteriore Debora Pro. Dopo il taglio, si sono messi all’opera il voltafieno Elia e l’andanatore doppio Golia Pro 2, per preparare il prodotto in attesa del passaggio delle rotopresse. Oltre alla dimostrazione delle Extreme 365 e Extreme 265 è scesa in campo anche la nuova rotopressa Mondiale 120 Combi, presentata in anteprima allo scorso EIMA 2016. Per il comparto lavorazione del terreno si sono inoltre visti in campo l’aratro  semiportato Mirco, il coltivatore Terremoto, nella versione da 5 metri, e l’imponente dischiera Admiral, con i suoi 8 metri di larghezza di lavoro. La nuova seminatrice combinata Corona XForce ha messo in luce le migliorie introdotte dall’Ufficio Tecnico Maschio Gaspardo.

Le falciatrici: ampia la scelta per ogni esigenza

Inizia così ogni cantiere di fienagione. Maschio Gaspardo lo affronta con la falciatrice frontale Debora Pro F che può essere un’ottima alternativa alle falciatrici posteriori. L’operatore, dalla cabina del trattore, ha una visuale completa sulla macchina al lavoro. La parte superiore del telaio è costituita di un sistema di sospensione a doppia molla, che permette di seguire correttamente il profilo del terreno, esercitando una pressione appropriata in tutte le condizioni. Il fondo della barra è fatto in acciaio rinforzato, e la forma arrotondata delle slitte garantisce una ridotta pressione a terra e una efficace protezione della barra di taglio, senza rovinare il cotico erboso. Può essere utilizzata in combinazione con attrezzature portate o semi-portate su grandi appezzamenti, in modo da contenere i costi di lavorazione e ridurre i tempi. La barra di taglio Perfect Cut, con larghezze di lavoro di 3 m o 3,40 m, dispone del sistema di sostituzione rapido delle lame. Di serie le slitte antiusura, il dispositivo di sicurezza contro gli ostacoli e il blocco meccanico di trasporto. Disponibili anche le versioni FL e GM con condizionatore. Debora Pro rappresenta la scelta ideale per le aziende agricole di piccole dimensioni, alla ricerca di uno strumento pratico e di semplice manutenzione. Dotato della speciale barra di taglio Perfect Cut, che garantisce lunga durata dei componenti, protezione contro i danni al disco nel caso di urto con ostacoli, grazie a un sistema di sostituzione dell’intero modulo SAVE GEAR SYSTEM, e sostituzione rapida delle lame. La robusta struttura della scatola del cambio e del sistema di trasmissione, nonché la guida diretta ad ingranaggi si dimostrano all’altezza di molte le condizioni di lavoro e offrono buone performance, con larghezze fino a 3,40 m.

Spandivoltafieno e andanatori

Elia Pro è lo spandivoltafieno girello marchiato Maschio Gaspardo. Disponibile in tre versioni, con larghezze  di lavoro da 5,3 m a 7,7 m. Questo attrezzo richiede trattrici con potenze da 50 CV per essere utilizzato. Nella dotazione standard è presente la lubrificazione della scatola ingranaggi a bagno d’olio, l’angolo di spandimento regolabile, l’inclinazione per le lavorazioni a bordo campo e il sollevamento idraulico per il trasporto. In optional il ruotino di appogio anteriore. Per quanto riguarda gli andanatori, all’HAYMAKING FIELD DAY 2017 è stato possibile osservare da vicino il Golia Pro 2. Disponibile in quattro diversi modelli: 600-650-720-840, con larghezze di lavoro da 6,2 m a 8 m. Essi richiedono trattrici da 50-55 CV per essere utilizzati al meglio. Anche in questo attrezzo numerose sono le dotazioni di serie, tra le più importanti si trova la regolazione idraulica telescopica della larghezze di lavoro, l’assale a tandem con 4 ruote girevoli e il doppio asssale a parallelogramma con due route semipivotanti e due ruote Ballons. In optional il commando per le elettrovalvole sui modelli 720 e 850.

Le rotopresse: dalla camera fissa a quella variabile

La Mondiale 120 Combi è la soluzione ideale per la raccolta del prodotto verde: il prodotto viene dimensionato, imballato e fasciato in una sola operazione, evitando che la balla possa essere contaminata da condizioni atmosferiche avverse. Il passaggio singolo in campo riduce il calpestamento del terreno, i tempi di lavoro e il consumo di carburante. La rotopressa monta un fasciatore che avvolge la balla in un film plastico proteggendola dal contatto con l’aria ed agenti esterni. In questo modo si arresta qualsiasi fermentazione aerobica, per una conservazione del prodotto anche con elevata umidità. Grazie al pick up delle dimensioni di 2 m ed al sistema di alimentazione alternativo, la raccolta del prodotto è delicata, sia a seconda del tipo di prodotto che del suo grado di umidità. La camera fissa a rulli permette di pressare il prodotto senza eccessivi maltrattamenti. La gestione delle operazioni avviene direttamente dalla cabina del trattore, dove è possibile gestire sia le funzioni della rotopressa (pick up, pressione, legatura, scarico balla) che del fasciatore (numero di giri, velocità di rotazione, scarico). Il sistema di taglio è a 13 o 25 coltelli. La potenza richiesta è di 130-150 CV. L’Extreme 365 è la rotopressa a camera e geometria variabile top di gamma di Maschio Gaspardo fienagione. La macchina è stata progettata per dare la totale libertà di pressatura e dimensione, ed è gestibile agevolmente dall’operatore attraverso la centralina di controllo Icon, posta nella cabina del trattore. Una caratteristica che la contraddistingue è il sistema a doppio bilancere, che contrasta l’azione idraulica di compressione. In pratica mentre quello principale determina la dimensione effettiva della camera di formazione del cuore (diametro massimo 90 cm), il secondario compensa automaticamente la tensione delle cinghie. La pressatura interviene solo una volta raggiunta la dimensione prescelta del cuore tenero. I cilindri idraulici del tendicinghia principale esercitano la pressione voluta dall’operatore sugli strati successivi, per conferire al ballone densità, peso e compattezza richieste. La macchina è dotata di cinghie ad anello chiuso e di un fondo apribile. Tra gli altri punti di forza, il generoso pick up da 2,20 m, composto da quattro barre di denti elastici di acciaio ad alta resistenza studiato per la raccolta di prodotti che garantiscono un flusso ordinato e costante, per una raccolta del prodotto sempre delicata ma al tempo stesso rapida. Di questo modello esiste sia la versione con rotore, che con infaldatore alternativo, che con sistema di taglio a 13 o 25 coltelli. Le rotoballe possono avere un diametro variabile tra i 50 a 165 cm. La versione Black Edition si distingue rispetto ai modelli precedenti per il suo nuovo alimentatore alternativo HTI, disponibile con o senza sistema di taglio, che permette di portare il prodotto nella camera senza danneggiarla. Inoltre, rispetto alle altre rotopresse della 365 (HTC / HTR / HTU), la Black Edition può legare anche a doppio filo oltre che a rete.

maschio gaspardo romania