New Holland T6 Dynamic Command, vertice d’automazione

New Holland T6 Dynamic Command, vertice d’automazione

La serie T6 cresce con il nuovo New Holland T6 Dynamic Command, trattore multiuso universale per coltivazioni e applicazioni di trasporto. I nuovi modelli T6.145, T6.155, T6.165 e T6.175 si distinguono per la dotazione di trasmissione Semi Powershift a 8 rapporti sotto carico e quattro gamme abbinati al sistema a doppia frizione. Si tratta di trattori versatili destinati ad aziende agricole, allevatori, produttori lattiero-caseari, contoterzisti e aziende specializzate in fieno e foraggio

new holland t6 dynamic command al lavoro

La parola d’ordine di Dynamic Command è efficienza

new holland t6 con sollevatorePer quanto riguarda la trasmissione Dynamic Command 24×24 la minor potenza necessaria per farla funzionare consente di ottenere ritmi di lavoro superiori a fronte di un minor utilizzo di carburante. Al cuore della trasmissione Semi Powershift a 3 gamme e 8 rapporti c’è la frizione Dual Clutch, simile a quello che attiva il cambio gamma sequenziale all’interno della trasmissione Auto Command. Le 4 marce dispari e una delle due frizioni sono situate sull’albero, mentre le 4 marce pari e l’altra frizione si trovano su un secondo albero. La potenza viene modulata in modo semplice tra le due frizioni: mentre una marcia dispari viene disinnestata su una frizione, la seconda frizione innesta il rapporto di quella pari. Una procedura senza soluzione di continuità. Le frizioni dedicate alla marcia avanti e alla retromarcia garantiscono inversione di potenza controllata anche su pendenze ripide mentre il cambio gamme è completamente robotizzato. Piccolo dettaglio, le perdite di potenza sono ulteriormente ridotte dall’uso di una pompa di lubrificazione a portata variabile, in grado di fornire solamente il quantitativo d’olio necessario.

Test DLG su New Holland T6 Dynamic Command

La combinazione tra trasmissione a doppia frizione Dynamic Command e motore NEF 4,5L con tecnologia ECOBlue Hi-eSCR ha permesso di ottenere un consumo di appena 258 g/kWh di carburante e di 23 g/kWh di AdBlue nel test PowerMix 1.0 effettuato da DLG. In termini di costi di gestione reali potrebbe equivalere ad un risparmio annuo di € 2.500 sul carburante (calcolati in base al Ciclo Z3M Power Mix con il gasolio a €1,34/l e 750 ore lavorative annue). La stessa prova ha evidenziato l’efficienza della trasmissione del New Holland T6 Dynamic Command alla presa di forza, con il 93% della potenza disponibile all’albero posteriore.

Dotazioni

  • Smart Range Shift: inserisce sempre la marcia corretta durante un cambio di gamma. I rapporti sono sequenziali  con accelerazione rapida.
  • Dynamic StartStop: la caratteristica perfetta per agevolare il guidatore, specialmente in caso di operazioni che richiedano fermate frequenti del trattore e in particolare nel caso in cui sia attivo il caricatore frontale o nei lavori di trasporto. È sufficiente premere il pedale del freno e il trattore rallenterà fino a fermarsi. Non ci sarà quindi alcun bisogno di mettere in folle, né di premere il pedale della frizione. Rilasciando i freni si innesterà nuovamente la trasmissione: un esempio di automazione semplice ed efficiente.
  • Auto Shift: l’automazione di livello base che si occupa di cambiare marcia al raggiungimento di un regime motore soglia personalizzabile. A seconda dell’attività da svolgere, l’operatore sceglie di quanto può essere ridotto il regime motore prima che venga effettuato un cambio di rapporto.
  • Ground Speed Management: grazie a questo livello di automazione avanzato basta inserire la velocità di lavoro necessaria, e Dynamic Command si occuperà di tutto il resto. Il sistema regola automaticamente le marce, se possibile, in modo da mantenere sempre la velocità impostata, riducendo così il consumo di carburante.
  • Adjustable Shuttle Aggression: alcune attività richiedono un inversore più dolce, mentre a volte l’unica priorità è cambiare direzione velocemente. Con il T6, il guidatore può sempre decidere cosa fare. È possibile selezionare facilmente tre diversi livelli di aggressività della velocità dell’inversore: un altro modo per ottimizzare le prestazioni del Dynamic CommandTM.
  • Dynamic IntelliShift System: il cervello dietro ad ogni cambiata. Ciascuna cambiata è unica. Le analisi closed-loop del regime motore, della velocità dell’albero di trasmissione in entrata e uscita, nonché della velocità di carico e marcia, garantiscono che ogni cambiata sia la più dolce possibile. Tra le altre cose, anche la temperatura dell’olio incide nelle mattine gelide.
  • Kick Down: per ottenere l’accelerazione più rapida possibile, il guidatore non dovrà far altro che premere completamente l’acceleratore e il trattore scalerà automaticamente marcia, regolando il regime motore alla potenza di picco. Il risultato? La velocità di accelerazione maggiore possibile, oltre a un numero di tonnellate trasportate durante la giornata di gran lunga superiore.
  • Transport Power Management: quando si superano i 22 km/h il motore NEF HI-eSCR passa intelligentemente a una curva di potenza dal profilo diverso, che concentra la massima potenza a un regime motore superiore. Ciò garantisce un tasso costante di accelerazione del trattore per tutta la gamma di giri/min., dalla potenza di picco al regime motore massimo.

Ciascuna di queste caratteristiche sono state unite a un Power Shift a 8 rapporti ai vertici della categoria per creare New Holland T6 Dynamic Command.

new holland modena
La nuova linea di produzione New Holland a Modena: è qui che nasce Dynamic Command