New Holland presenta il trattore autonomo da vigneto T4.110F

New Holland presenta il trattore autonomo da vigneto T4.110F

New Holland ha avviato un progetto pilota per testare la sua tecnologia New Holland Drive applicata ai trattori da vigneto T4.110F. Questo programma è incentrato sulla raccolta dei feedback agronomici e degli operatori sull’impiego di questa tecnologia nelle attività quotidiane nell’azienda, con l’obiettivo di fornire soluzioni autonome guidate solo dalle esigenze pratiche anche dei viticoltori. A partire dal 2016, in occasione del Farm Progress Show, il costruttore ha presentato il sistema autonomo applicato sui trattori T7 Hewavy Duty e T8. Il nuovo programma dimostra oggi che NH Drive è estendibile all’intera gamma New Holland, dai modelli ad alta potenza agli specialistici

Il programma sui trattori T4.110F dotati di tecnologia autonoma New Holland Drive si sta svolgendo nell’azienda vinicola E. & J. Gallo Winery in California (USA)

Nel corso del programma iniziale di ricerca e sviluppo sono stati compiuti ulteriori progressi nell’integrazione dei vari componenti, in particolare gli elementi di rilevamento e percezione, e i ricevitori di segnali. Il progetto è incentrato su una gamma completa di attività di manutenzione e produzione viticola che fornirà i feedback per sviluppare ulteriormente queste attività durante il funzionamento autonomo. Queste applicazioni, spesso ripetitive, rappresentano un ampio spaccato delle attività svolte nelle aziende vitivinicole e sono rappresentative anche di quelle svolte dalla comunità agricola in generale.

I dati generati durante il progetto pilota arricchiranno il New Holland Autonomous Vehicle Program fornendo dettagli reali sull’intera gamma di possibili applicazioni automatizzate e autonome

Queste includono la Operator Assisted Autonomy, dove New Holland Drive supporta l’operatore in cabina, la Supervised Autonomy, dove l’operatore sta sul campo e supervisiona i veicoli senza pilota, e per ultima la Full Autonomy, senza supervisione sul posto. La ricerca svolta nell’ambito del programma Autonomous Vehicle sta dando origine anche a tecnologie derivate già disponibili per i clienti nell’offerta di sistemi New Holland PLM (Precision Land Management). Si tratta di tecnologie come l’IntelliTurn, un sistema che automatizza completamente la svolta a fine campo al semplice tocco di un pulsante, aiutando gli agricoltori nella ricerca di una sempre maggiore efficienza operativa.