Nasce U-COAT, la società di Bio-on per il mercato dei fertilizzanti

Nasce U-COAT, la società di Bio-on per il mercato dei fertilizzanti

Nasce U-Coat, società che deterrà l’esclusiva riguardo alle tecnologie sviluppate da Bio-on in tema di rivestimento di fertilizzanti con PHAs, biopolimero biodegradabile. Bio-on produce bioplastiche PHAs (poli-idrossi-alcanoati) ottenute da fonti vegetali rinnovabili che garantiscono le medesime proprietà termo-meccaniche delle plastiche tradizionali col vantaggio di essere completamente sostenibili e al 100% biodegradabili

In particolare, U-COAT commercializzerà una nuova soluzione per il rilascio controllato dei fertilizzanti basati su Urea

Questa soluzione, basata sul biopolimero brevettato PHAs sviluppato da Bio-on, conta di inserirsi in un mercato contraddistinto da una produzione annua mondiale di 180 Mln di tonnellate di Urea, in crescita costante, del 4% annuo.

Come funziona?

Solitamente l’Urea si trova in commercio sotto forma cristallina di colore bianco, in pellet o granuli. Si tratta di un concime azotato molto concentrato e altamente solubile in acqua quindi soggetto ad una rapida degradazione e dispersione nel sottosuolo. L’applicazione di urea come fertilizzante può essere fatta al momento della semina o sulla superficie ma non dovrebbe entrare in contatto con il seme. È in questo ambito che entra in funzione l’innovazione proposta da U-COAT. Con percentuali diverse a seconda delle caratteristiche dei vari terreni la bioplastica PHAs riveste il granulo di Urea che, grazie alla biodegradazione naturale del PHA, consentirà un rilascio controllato del fertilizzante nel terreno in funzione del tempo e dell’effetto richiesto, senza lasciare alcun residuo e proteggendo il fertilizzante da un  rapido consumo dovuto a forti piogge e quindi ad una sua minore efficacia. L’azione comporterà dunque un minor uso di urea immessa nel terreno.

Prospettive future

La possibilità futura è quella di applicare la stessa tecnologia sia ad altri fertilizzanti sia a fitofarmaci per uso agricolo e altri prodotti complementari, per contribuire in futuro alla riduzione dell’impatto ambientale e dei costi nel settore dell’agricoltura. Il prezzo medio dell’urea negli ultimi 5 anni è di 300 Euro/Tonnellata. L’applicazione progettata da Bio-on e veicolata da U-COAT prevede l’utilizzo dall’ 1 al 4% di PHAs per tonnellata, aprendo per i prossimi anni un mercato da 2 a 8 milioni di tonnellate/anno di produzione dedicata esclusivamente ai fertilizzanti.