Carraro Tractors Agricube: lavoro… a testa bassa

Carraro Tractors Agricube: lavoro… a testa bassa

Lavorare nei vigneti non è mai semplice, soprattutto in alcuni impianti che richiedono macchine potenti e al contempo compatte e molto basse. Sui modelli Vigneto Largo Basso della serie Agricube, Carraro Tractors ha lanciato una nuova cabina che in queste tipologie di impianti riesce a garantire la massima manovrabilità e un tiro da vero arrampicatore

di Gabriel Valletti

carraro tractors trattore da vigneto

Basta un balzo a ritroso di qualche decennio per rendersi conto di quanto la meccanizzazione in vigna abbia fatto passi da gigante. Fino a (tutto sommato) non molti anni fa mancando le macchine, tutte le operazioni venivano eseguite manualmente. L’interfila era poi molto stretta, per aumentare la densità di piante ad ettaro. Questo aspetto di non poco conto, subentrata la meccanizzazione, non permetteva a nessun mezzo meccanico l’accesso tra i filari. Con il passare degli anni l’introduzione, seppur graduale, dei trattori specializzati, ha fatto sì che i nuovi impianti fossero messi a dimora con gli interfila più larghi, in grado di consentire il passaggio, non solo più degli operatori, ma anche di macchine e attrezzature. Carraro Tractors, una delle aziende pioniere in questo settore, al 2018 si fregia di una gamma che include sei modelli principali con potenze che variano dai 70 ai 100 Cv, declinati in un’ampia serie di varianti. La ricerca di Carraro si è concetrata negli anni anche sui singoli elementi della macchina, abitacolo in primis. Tra le ultime release del costruttore in grigio c’è infatti una cabina tutta nuova, battezzata Pergola.

carraro tractors

Medaglia a Fieragricola 2018

Presentata per la prima volta come prototipo ad EIMA 2016 e ufficialmente lanciata a giugno 2017, in occasione di Enovitis, la cabina Pergola del Vigneto Largo Basso della serie Agricube rappresenta la soluzione ideale (lo dice il nome) nelle coltivazioni a pergola o tendone. Il parabrezza offre un’ampia visibilità grazie alla doppia bombatura accoppiata ai montanti curvati e inoltre, favorisce il passaggio tra la vegetazione che scivola sulla cabina senza essere danneggiata, L’ambiente interno può essere condizionato o riscaldato, si può così lavorare in qualsiasi stagione senza soffrire caldo o freddo. Con una larghezza della cabina che, all’altezza dei parafanghi arriva quasi a 1,1 m viene assicurata l’ergonomia del posto guida ed un facile accesso ai comandi, grazie ad uno studio dedicato delle consolle. Quest’anno, in occasione del concorso Foglie dell’innovazione Fieragricola 2018 Carraro Tractors è stata premiata con la “foglia d’argento” per il modello Vigneto Largo Basso con cabina Pergola.

Nuovo cuore sotto il cofano

motore fpt carrato tractorsI plus della gamma Agricube VLB non si fermano alla nuova cabina. Con l’introduzione della nuova motorizzazione Stage III B richiesta dalla normativa per il rispetto dei limiti di emissione, Carraro Tractors ha rinnovato la gamma Agricube introducendo i nuovi motori FPT da 3,4 L con i sistemi di post trattamento dei gas di scarico installati direttamente fuori cofano. Il vantaggio? Si sono potute ridurre le dimensioni di quest’ultimo, così da non compromettere la visuale all’operatore. Il corretto livello di emissione stage IIIB viene garantito da un sistema di trattamento dei gas di scarico che vede la compresenza di un filtro catalizzatore (DOC) e un filtro antiparticolato (DPF). Ma i vantaggi della nuova motorizzazione non sono relegato al discorso ambientale, ovviamente. Con le nuovemotorizzazioni si allarga anche l’offerta del prodotto con tarature ancora meglio rispondenti alle esigenze più varie. Il motore FPT con gestione elettronica dell’iniezione, innalza le potenze massime, offrendo cinque modelli che vanno da 75 a 105 Cv. In abbinamento a questo nuovo propulsore, una trasmissione meccanica con 3 gamme (lenta-media-veloce), 4 marce e 2 rapporti sotto carico. L’impianto idraulico si avvale di due pompe standard, per una portata complessiva di 97 l/min, oppure in optional è possibile richiedere tre pompe idrauliche con portata di 127 l/min e tre distributori meccanici commutabili in semplice/doppio effetto. Il sollevatore posteriore ha di serie agganci rapidi e una portata di 2.400 Kg. Quello anteriore, con attacco a tre punti e pdf che lavora a 1.000 giri/min, può sollevarne 1.500.

Centimetri per la maneggevolezza, centimetri per la stabilità

cabina trattore vigneto largo basso carraro tractorsQuando si tratta di lavorare in filari stretti su impianti con forme di allevamento particolari ogni centimetro risparmiato in sagoma macchina può fare davvero la differenza. L’operatore deve prestare grandissima attenzione a non colpire e danneggiare l’apparato epigeo e la manovra di fine appezzamento, soprattutto se si utilizzano atomizzatori portati, può mettere in seria difficoltà il trattorista. L’attuale tendenza delle case costruttrici è quella di lavorare su carreggiata, passo ma senza compromettere la potenza e, soprattutto la stabilità macchina, considerando le pendenze a cui è chiamato a lavorare un trattore specializzato. Questo mix “progettuale” ovviamente non è così facile da ottenere. Carraro Tractors ha lavorato moltissimo sulla struttura, con una cabina che garantisce l’abbassmento del baricentro. Ma non è tutto. Sono stati installati all’anteriore pneumatici 240/70 R17 e al posteriore 360/70 R20 che hanno portato la carreggiata a soli 1.278 mm, per lavorare cosè anche nelle “corsie” più strette. È inoltre possibile, per impianti con interfila maggiori, avere in optional gomme più larghe, che aiutano invece a ridurre il compattamento del suolo. Il passo è di soli 2.085 mm, sinonimo di stabilità anche in pendenza. Se questo non dovesse bastare, nel caso in cui si lavori con attrezzi pesanti al sollevatore è possibile zavorrare l’anteriore, installando pacchetti da 4,6 o 10 elementi da 25 Kg ciascuno. Buono infine il lavoro sul risparmio in tara. Alla pesa, per l’Agricube VLB cabinato Pergola, l’ago della bilancia si ferma a 2.790.

carraro tractors attacchi idraulici

Niente male davvero.