Happy Birthday… Manitou!

Happy Birthday… Manitou!

Appuntamento in grande stile quello di Manitou a Parigi lo scorso 23 aprile. Non solo per la presenza del costruttore francese a Intermat, la fiera internazionale per il construction (che, per intenderci, sta al Bauma di Monaco di Baviera come il Sima sta ad Agritechnica ad Hannover)

manitou sollevatori telescopici telehandler serie MLT

Ma soprattutto appuntamento in grande stile perché è proprio durante i giorni della kermesse francese che Manitou ha  deciso di festeggiare  il suo 60esimo anniversario

manitouPer l’occasione il player francese leader nel sollevamento ha organizzato un meeting ospitando i principali dealer provenienti da tutto il mondo, sia per il construction che per l’agri.

L’evento ha rappresentato inoltre l’occasione per mostrare l’ampliamento della gamma di carrelli elevatori a montante fuoristrada della serie MC, che in Manitou considerano particolarmente interessante per alcune attività agricole specializzate, pensiamo alle attività movimentazione di orticoltori e vivaisti in cui la produttività è superiore rispetto agli stessi sollevatori telescopici.

L’attuale serie MC18 da 1,8 t è stata affiancata da due nuovi modelli, gli MC25 e MC35, con capacità di sollevamento rispettivamente di 2,5 e 3,5 tonnellate. Entrambi sollevano fino a un’altezza massima di 5,5 m. Kubota fornisce il propulsori per entrambe le macchine: si tratta di un’unità a tre cilindri Stage IIIA che fornisce 36,5 kW (47 CV). L’MC25 presenta un ingombro in altezza di 1,99 metri e Manitou afferma di prevedere un buon successo commerciale per tale modello nelle operazioni agricole in cui gli operatore necessitino di una macchina che può accedere a edifici bassi ma allo stesso tempo affrontare terreni difficili all’esterno. Le opzioni includono due o quattro ruote motrici, con o senza cabina.

 

dirigenza manitou
Al centro, Michel Denis, presidente e CEO di Manitou Group. Alla sua destra Marcel Claude Braud, presidente onorario, e alla sua sinistra Jacqueline Himsworth-Braud, presidente del consiglio di amministrazione.