Kubota M5111: meglio piccolo, se prestante

Kubota M5111: meglio piccolo, se prestante

Presso Cà Lunga di Lambertini, a Sant’Agata Bolognese, dove si fa frutticoltura a elevato valore aggiunto (duroni, mele e pere), abbinata ad alcuni seminativi, nel parco macchine, è “comparso” recentemente un colore che non si era visto prima. Si tratta di un arancione acceso, quello delle macchine di Osaka, Giappone, quello che appartiene al nuovo trattore Kubota M5111

trattore kubota al lavoro in campo recensioni pareri opinioni

nuovo trattore kubota opinioni

 

Serie M, ovvero le macchine di punta del costruttore Kubota; classe 5 quella che si differenzia dalla 7 top di gamma per le motorizzazioni ridotte e la costituzione più leggera. Matteo Lambertini – il titolare – cercava infatti una macchina che fosse più prestante sul pieno campo rispetto a quelle che aveva in azienda e ha optato per un trattore più strutturato con peso e dimensioni diverse, che permettesse di essere più stabile e robusto nei trasporti oltre che più comodo in cabina

Sulla scelta hanno inciso molto i tempi di consegna del trattore, sensibilmente più brevi rispetto alla concorrenza. Kubota M5111 è oggi il top di gamma della nuova serie M5000 che si avvale di motore Kubota 4 cilindri con 4 valvole per cilindro e cubatura da 3,8 l. Non è un motore grosso rispetto ad altre macchine di pari potenza ma si comporta molto bene quando messo sotto sforzo. Sviluppa 113 CV di potenza nominale a 2.600 g/min, stage 4 Final con filtro DPF e riduzione catalitica selettiva SCR.

Il Kubota presenta una staffatura per il sollevatore, i due sollevatori integrati al telaio, delle zavorre nei cerchi delle ruote posteriori e con la zavorra anteriore arriva a un peso di circa 43-44 quintali. Alleggerendo il più possibile la macchina scende a 34 quintali: da qui si intuisce perfettamente la polivalenza che acquisisce: può fare sia l’aratura che, come in primavera, una buona semina senza compattare troppo il terreno. A livello di trasmissione la macchina si gestisce con 3 gamme di lavoro: alta, bassa e superriduttore, 6 marce sincronizzate per ogni gamma e HILO. 2 rapporti sotto carico quindi, per un totale di 36 rapporti in avanti e 36 in retromarcia. La frizione è replicata sulla leva del cambio e a detta dell’utilizzatore questo tipo di frizione è molto morbida e molto graduale nell’inserimento della marcia e nell’andare in folle. L’inversore è di tipo elettroidraulico, molto semplice e molto intuitivo nell’utilizzo con una discreta dolcezza dei movimenti sia ad alto che a basso regime motore.

kubota m5111

L’allestimento è stato scelto completo ad accezione della presa di forza anteriore, si dota di sollevatore posteriore elettronico, uno sdoppiamento del distributore per un totale di quattro doppi effetto, due con la possibilità del flottante, sollevatore anteriore con accumulatore di azoto che fa da ammortizzatore, la staffatura dell’ammortizzatore che arriva fino a metà macchina nella parte inferiore del telaio e tutti fari full led. Da segnalare che il sollevatore elettronico in questo caso è stato montato dal concessionario perché da fabbrica non è previsto e la macchina era già stata ordinata. Di conseguenza questo tipo di controllo è installato post-produzione al pari della frenatura ad aria, anch’essa installata in concessionaria.

attacchi idraulici kubota

In cabina Matteo si trova sicuramente in un ambiente comodo e molto semplice: “Secondo il mio punto di vista la macchina non è spartana ma è semplice, intuitiva, adatta all’operatore extra esperto come a quello principiante che non ha mai visto una macchina agricola, senza troppi pulsanti e regolazioni. Trovo la cabina migliore rispetto a tante altre macchine concorrenti a pari potenza nonostante abbiano prezzi meno accessibili. La visibilità è molto buona e il posizionamento dei comandi non lascia desiderare”.

volante trattore kubota

cabina trattore kubota

Al lavoro il Kubota M5111 ce l’ha messa tutta: aratura fuori solco con un aratro da circa 13 quintali di peso, profondità di lavoro di 38 cm e un’apertura di 48 cm, quasi mezzo metro con un solo corpo

trattore kubota lavoro aratro fuori solco

La velocità di avanzamento si attesta tra i 5 e i 6 km/h, con un consumo molto basso: 14-15 l/h. Per delle prestazioni così elevate, considerando peso e dimensioni del trattore, il consumo è decisamente accettabile. “Sono molto soddisfatto dell’acquisto e a livello di motore ogni giorno l’M5111 mi stupisce: si pensa sempre che un motore piccolo faccia fatica ma, al contrario, la macchina con l’aratro completamente interrato a 800 giri non si arresta e non si spegne, a differenza di altri che con 1.000/1.500 g/min cedono durante applicazioni gravose”. La macchina è ben bilanciata e lo dimostra proprio durante l’aratura fuori solco: i cavalli ci vogliono tutti e ci vuole anche un certo rapporto di pesi anteriore e posteriore per mantenerla stabile durante l’avanzamento. Quando la macchina inizia a slittare, lo slittamento è equo su ambo gli assi ed è un’ulteriore dimostrazione dell’ottima costituzione e bilanciamento del trattore. Anche per strada si comporta molto bene grazie alla sesta veloce con regime economico, i 40 km/h sono raggiunti a 2.000 g/min e quindi anche durante i trasferimenti c’è un notevole risparmio di carburante.

Kubota è anche famosa la longevità e robustezza delle macchine che costruisce, la sfida anche per il Kubota M5111 è aperta!

agricoltura terreno siccitoso