Massey Ferguson amplia il centro produttivo di Beauvais

Massey Ferguson amplia il centro produttivo di Beauvais

Beauvais la Casa Mondiale di Massey Ferguson? È proprio questo l’obiettivo del costruttore, che ha annunciato la volontà di acquisire un sito adiacente all’attuale stabilimento francese di Beauvais: si tratta dello stabilimento Froneri, dismesso lo scorso ottobre 2018

L’interesse nei confronti del sito Froneri (di 15,7 ettari, di cui 4,5 ettari di stabili), segnala la forte propensione di AGCO a continuare gli investimenti, consentendo a Massey Ferguson di soddisfare la crescente domanda dei suoi macchinari agricoli e di integrare attività affidate prima esternamente, come i controlli pre-consegna, nonché un’officina di personalizzazione dei trattori

beauvais 3 massey ferguson

Si prevede che una volta completato il piano di espansione, il Centro di eccellenza Massey Ferguson per la progettazione e la produzione di Beauvais coprirà un’area totale di 54 ettari e impiegherà fino a 2.500 persone, incluse le joint venture GIMA e AGCO Finance.

La proposta di acquisizione è stata annunciata ieri, 16 gennaio, in occasione della cerimonia di apertura di Beauvais 3, un sito di 8 ettari con un edificio di 30.000 m² che ospita il nuovo centro logistico di Massey Ferguson. L’investimento ha creato per ora 103 nuovi posti di lavoro. Ma questo è, appunto, solo un primo passo del programma di crescita quinquennale di Massey Ferguson, denominato MF Growing Together 5.

 

massey ferguson

Più di 300 milioni di euro sono stati investiti a Beauvais negli ultimi sei anni. La nostra strategia di crescita sta guadagnando slancio e la vicinanza e la disponibilità di una forza lavoro qualificata rende la transazione potenziale ancora più efficace“; queste le parole di Thierry Lhotte, Vice Presidente e Amministratore delegato di Massey Ferguson, Europa e Medio Oriente, intervenuta alla cerimonia di apertura di Beauvais 3.

Con 14 nuove gamme di trattori lanciate dal 2015 e altre 14 a venire entro il 2023, Massey Ferguson punta sulla soddisfazione delle diverse esigenze degli agricoltori che desiderano investire in attrezzature e macchine all’avanguardia. Questi nuovi lanci consentiranno ai clienti di avere un futuro entusiasmante e sostenibile in agricoltura, rispondendo al contempo all’esigenza di valore in un’era più attenta ai costi, dominata da prezzi delle materie prime mutevoli.

L’unico campus unificato di Beauvais comprenderà dunque la progettazione, la costruzione, il collaudo e la produzione di nuovi modelli, ed è intenzione della Società incrementare i volumi di produzione del sito a 18.000 trattori all’anno, in accordo alla domanda del mercato. La transazione consentirà di riconcepire il complesso come un ingrandito centro di eccellenza per la progettazione e la produzione, fornendo lo spazio necessario per migliorare la qualità, accelerare la ricerca e promuovere l’innovazione da un unico sito. Permetterà inoltre alla società di trasferire i reparti di ingegneria e acquisti che sono attualmente in siti congestionati all’interno e all’esterno del complesso esistente di Beauvais.