Nuovi sollevatori telescopici JCB Loadall Serie III con cabina Command Plus

Nuovi sollevatori telescopici JCB Loadall Serie III con cabina Command Plus

L’inglese lancia una nuova gamma di sollevatori telescopici agricoli JCB Loadall caratterizzata da un incremento delle prestazioni di sollevamento, un miglioramento della sicurezza e del comfort. In primo piano c’è la nuovissima cabina Command Plus progettata pensando principalmente agli operatori agricoli e ai  proprietari di flotte

nuovi sollevatori telescopici jcb agricoltura italia

La nuova gamma JCB Loadall Serie III comprende quattro modelli con capacità di carico aumentata fino a 200 kg rispetto ai loro predecessori: il 538-60 con un’altezza di sollevamento di 6 metri, il 532-70 e il 542-70 con un’altezza di sollevamento di 7 metri, e il 536-95 con un’altezza di sollevamento di 9,5 m. Il 560-80 per carichi pesanti e movimentazione di materiale sfuso con un’altezza di sollevamento di 8 metri e dalla capacità di sollevamento di 6 tonnellate rimane immutato e anche il 536-70 LP non ha subito variazioni con la sua cabina a profilo ribassato per capannoni per pollame e altre applicazioni ad altezza ridotta.

Sono ancora disponibili le varianti AGRI (compresi AGRI Smart Power e AGRI TorqueLock 4), AGRI Plus, AGRI Super e AGRI Pro, per fornire un’ampia scelta di funzioni e livelli di allestimento delle attrezzature, nonché opzioni che includono pacchetti di illuminazione LED, ganci di traino e utensili frontali dall’ampia gamma di attrezzature JCB AGRI.

I propulsori rimangono invariati: i motori JCB EcoMAX da 4,4 litri e da 4,8 litri offrono una  gamma di potenze da 75 CV, 109 CV, 125 CV e 145 CV.

Di nuovo c’è anche il cambio powershift TorqueLock 4 da 40 km/h con bloccaggio del convertitore di coppia a quattro velocità per il motore da 81 kW (109 CV), per fornire prestazioni di livello superiore e maggiore risparmio di carburante durante il viaggio e il traino rispetto al normale cambio da 30 km/h a quattro velocità. Il cambio automatico powershift a 6 velocità JCB Torque Lock e gli esclusivi cambi idrostatici/powershift JCB DualTech VT, entrambi in grado di raggiungere 40 km/h, sono inalterati.

I nuovi movimentatori telescopici JCB Loadall della Serie III rappresentano dunque il culmine di una sequenza di miglioramenti significativi dei prodotti apportati dal costruttore inglese nel corso degli ultimi sei anni. Ma tra gli ulteriori upgrade, il più significativo è senz’altro il miglioramento dello spazio interno della cabina Command Plus

Il nuovo design della cabina dei nuovi JCB Loadall sposa la filosofia del sistema di controllo della posizione di guida JCB, definita dopo approfonditi studi ergonomici per offrire agli operatori dalle corporature e dalle taglie diverse una posizione di guida comoda che li aiuti a lavorare in modo efficiente e meno faticoso per lunghe giornate di lavoro. Il nuovo design imposta posizioni ottimali per il sedile, le aperture di ventilazione e il flusso d’aria nonché la forma e la posizione ideale per gli strumenti del veicolo e i comandi. Oltre ad ottimizzare l’efficienza e il comfort dell’operatore, questo approccio consente di uniformare l’ambiente di lavoro dei vari prodotti realizzati da JCB, in modo che gli operatori che lavorano con sollevatori telescopici, pale gommate e trattori JCB si sentano a loro agio in un ambiente familiare e possano trovare e utilizzare i comandi più facilmente.

Nel progettare la nuova cabina Command Plus, gli ingegneri JCB si sono basati sulla rinomata visibilità a 360 gradi del sollevatore telescopico JCB Loadall, specialmente sul lato destro grazie al braccio ribassato e al cofano del motore compatto, concentrandosi sulla visuale frontale e superiore dell’operatore per ottimizzare la produttività, la sicurezza e la semplicità d’uso.

L’angolazione delle sbarre della griglia interna FOPS contribuisce a un incremento della visibilità superiore del 14%, inoltre quattro tergicristalli liberano il 92% del vetro anteriore dalla pioggia, dalla polvere e dalla sporcizia mentre un quinto lava e pulisce il finestrino posteriore.

Gli ultimi Loadall utilizzano il familiare joystick elettroidraulico per gestire il braccio e l’attrezzatura, la marcia in avanti e la retromarcia nonché l’alimentazione idraulica ausiliaria per l’estremità del braccio. Il joystick è montato a destra del sedile del conducente o sullo stesso sedile a sospensione pneumatica. La precedente serie di interruttori basculanti ha lasciato spazio a gruppi di interruttori a membrana in gomma.  La maggior parte di essi è collocata lungo il joystick insieme a un comando di selezione rotativo per utilizzare i menu e selezionare le funzioni sul nuovo display strumenti simile a un tablet “sospeso” davanti al montante destro della cabina.

Sulle versioni AGRI Pro con trasmissione idrostatica/powershift, i singoli comandi per il regime del motore azionati dal comando manuale elettrico dell’acceleratore e per la velocità al suolo impiegati per la modalità Flexi sono ora interruttori a paletta montati all’estremità del bracciolo per consentire di usarli facilmente con un dito.

sollevatori telescopici jcb

I nuovi sollevatori saranno esposti per la prima volta al grande pubblico in occasione di SIMA 2019