BCS Easy Drive: se evoluzione fa rima con inversione

BCS Easy Drive: se evoluzione fa rima con inversione

A distanza di due anni il primo upgrade. Ci riferiamo al sistema di BCS Easy Drive, l’inversore elettroidraulico di ultima generazione che oggi si arricchisce di nuove funzioni. Disponibile da settembre, il nuovo modulo Premium va per ora ad arricchire l’isodiametrico Pasquali Orion K105, per poi allestire, a richiesta, tutta la gamma alta del Gruppo (da 80 a 100 Cv)

bcs inversore elettroidraulico

BCS Easy Drive è un inversore elettroidraulico tradizionale che è gestito però da un sistema integrato basato su una centralina di controllo che agisce contemporaneamente su sistema frenante, frizione e sincronizzatore. La struttura meccanica dell’inversore si basa su una frizione singola a comando idraulico posizionata anteriormente, che consente di mantenere l’articolazione di snodo del trattore articolato pressochè centrale, a cui si abbina un freno

Il funzionamento è semplice: la CPU riceve input da più di 10 sensori posizionati su varie parti di motore e trasmissione, li elabora e
trasmette impulsi a 4 elettrovalvole che gestiscono freno, frizione e sincronizzatore. In pratica a un input dell’operatore il trattore automaticamente frena, cambia direzione e fa ripartire la macchina.

Lento o Veloce

L’inversore BCS Easy Drive è utilizzabile in modalità Lepre o Tartaruga ed elimina il ricorso ai pedali freno e frizione: in pratica vengono abbattute tutte le sequenze di comandi tradizionali delle operazioni che richiedono movimentazioni ripetute, rapide e delicate. In modalità Lepre il sistema emula il funzionamento di un inversore a doppia frizione a cui aggiunge però un freno che riduce il consumo della frizione medesima. Sotto coppia i tempi di inversione molto rapidi: in IV gamma e 1° marcia a 2450 giri, si passa da +13,4 a -0,1 Km/h in 1,49 secondi e da +13,4 a -13,4 Km/h in 2,37 secondi senza strappi. Se si seleziona la modalità Tartaruga, lavorando a coppia minima, vengono automaticamente dilatati i tempi del cambio di direzione (delay di circa mezzo secondo) così da poter impostare una diversa traiettoria. In questo caso il passaggio alle medesime condizioni normalizzate (IV gamma e 1° marcia a 2450 giri) da +13,4 a -0,1 Km/h si ottiene in 1,79 secondi e quello da +13,4 a -13,4 Km/h in 3,21 secondi.

Ripartenze agevolate

Il nuovo pacchetto Premium, prevede anche la funzione Frena e Va – selezionabile dal cruscotto con 5 livelli di reattività – che permette di eseguire partenze da coppia nulla e manovre di accostamento con il solo pedale del freno. Le ripartenze, sono gestite dal sensore inerziale di accelerazione che garantisce una totale assenza di contraccolpi, anche in caso di pendenze, quando l’intervento automatico dei servofreni controllati dalla centralina mantiene immobile il trattore e offre ripartenze dolci. Non solo. L’apertura automatica della frizione permette di cambiare marcia agendo sul solo pedale del freno con successivo ingaggio della frizione automatico e ripartenza al livello di accelerazione preimpostato.

Il modulo include anche la partenza assistita in salita che ferma il trattore (per un tempo indeterminato) agendo sul pedale della frizione e successivamente su quello del freno che può essere rilasciato appena azionati i freni di servizio. La ripartenza avviene gradualmente rilasciando la frizione e determinando (a differenza della funzione Frena e Va) a mezzo dell’acceleratore la potenza utile alla manovra. Anche qualora dovesse capitare di rilasciare in modo violento e improvviso il pedale della frizione, il trattore riparte comunque  dolcemente senza perdere terreno.

L’elettronica antiusura

C’è infine la funzione Easy Plus grazie a cui l’ingaggio della frizione controllata elettronicamente è progressivo. La gestione elettronica interviene prevenendo possibili strappi nel momento di rilascio del pedale e salvaguardando il consumo della frizione. La chiusura comunque rapida della frizione è gestita dalla posizione del pedale ma anche da un algoritmo che modula in modo progressivo l’ingaggio
della frizione basandosi su parametri operativi del trattore e della reattività dell’operatore.

nuovo trattore pasquali