Claas Tucano 430 Montana 4: campionessa d’eccellenza

Claas Tucano 430 Montana 4: campionessa d’eccellenza

Per il segmento delle autolivellanti, è stata introdotta la nuova Claas TUCANO 430 MONTANA 4, modello che andrà a contraddistinguere senza dubbio un top di gamma

claas tucano 430 montana 4

 

La macchina si avvale del motore Mercedes-Benz da 7,7 l di cilindrata, capace di erogare potenze fino a 313 CV in potenza massima. È già conforme alla normativa sulle emissioni Tier 5 grazie a Egr e ad un sistema di post-trattamento dei gas di scarico tramite Scr

Come tutti i modelli TUCANO, anche la TUCANO 430 MONTANA 4 è equipaggiata con il DYNAMIC POWER un sistema di gestione intelligente del motore che regola la coppia erogata in base al numero di giri e alla potenza richiesta. In questo modo è possibile un risparmio di carburante che può arrivare fino al 10%, a detta dei tecnici CLAAS, nel momento in cui non è necessaria tutta la potenza del motore (come quando si va in discesa per esempio). Grazie al nuovo impianto di raffreddamento unico per motore, impianto idraulico e aria condizionata maggiorato rispetto alla serie precedente, si ha un’efficienza di raffreddamento che si adatta alle condizioni di lavoro più torride che si ritrovano in paesi mediterranei come Italia, Grecia e Spagna.

Incrementata la sicurezza: con l’assale anteriore dotato di freni a disco sui mozzi delle ruote, per garantire una migliore sicurezza in caso di rottura degli assali, nuovi perni maggiorati e un livellamento anteriore fino al 38% di pendenza laterale

mietitrebbie claas peso

Al posteriore l’assale completamente nuovo permette livellamenti fino a un massimo di 30% in salita e 14% in discesa, grazie a pistoni maggiorati nel diametro, telaio che in caso di rottura ne evita lo sfilo, pompa idrostatica da 135 cc e due pompe di livellamento maggiorate che sono passate da 14 a 19 cc. È disponibile una versione stretta della MONTANA 4 con un ingombro minimo di 3.500 mm: questo per coloro che devono muoversi e passare attraverso spazi ristretti, ancora numerosi in tutta Italia, soprattutto in zone montane. L’ inclinometro a gestione elettronica di produzione CLAAS, dal quale arrivano gli impulsi per variare il livellamento durante la lavorazione, è completamente esente da manutenzione ed è posizionato sul baricentro della macchina in zona protetta per garantire sicurezza e un lavoro ottimale indipendentemente dalla posizione della mietitrebbia. La nuova centralina di controllo è posizionata in cabina, in un luogo protetto così da evitare che venga intaccata da agenti esterni. Al posteriore, oltre che un sistema di livellamento adattato all’assale robusto si trova anche la trazione 4TRAC, sistema idraulico di doppia trazione gestibile automaticamente o manualmente.

mietitrebbie claas

CLAAS Tucano 430 Montana 4 con sistema di trebbiatura APS e separazione effettuata da 5 scuotipaglia ha un vantaggio nell’accelerazione del flusso del prodotto da 3 a 20 m/s prima dell’arrivo al terzetto di trebbiatura, APS, battitore e lanciatore che poggiano tutti su superficie grigliata per avere un’elevata superficie trebbiante

Tale accelerazione oltre che allargare il prodotto ed uniformarne il flusso migliora la trebbiatura della granella grazie al passaggio di essa attraverso la griglia di preseparazione direttamente sotto l’acceleratore, ottenendo un incremento della produttività fino al 20%. L’APS fa la differenza e questo elemento è fondamentale in migliaia di macchine da raccolta CLAAS al lavoro in tutto il mondo. La separazione è effettuata da 5 scuotipaglia da 4,4 m di lunghezza ciascuno, che inviano la granella separata al piano preparatore che anticipa la pulizia dei crivelli grazie ad un sistema che attua una prima selezione sulla granella. Lo scarico dall’alto ha una capacità di 90 l/s e permette lo svuotamento totale del serbatoio cereale in meno di due minuti.

Erede della Claas Lexion

mietitrebbia claas tucano 430 montana 4 cabina

In cabina sono stati introdotti il nuovo CEBIS touch screen e la leva CMOTION con nuovo posizionamento dei tasti. Rivisitato anche il tastierino di livellamento che permette di gestire il livellamento sui quattro lati in modo manuale da parte dell’operatore, a portata di mano e rapidamente attivabile in quanto è posizionato vicino alla leva multifunzione. Affianca il bracciolo la consolle di comando che permette di agire rapidamente sui comandi diretti degli organi trebbianti, ventilazione e crivelli senza passare dal CEBIS.