Leggi e Fisco

Prestiti in agricoltura… segui l’indice

Prestiti in agricoltura… segui l’indice

Se un’impresa sceglie di ricorrere a prestiti in agricoltura per avviare una nuova attività, non basta che la nuova iniziativa sia economicamente profittevole: deve mettere a disposizione anche le risorse liquide necessarie a far fronte alla restituzione del finanziamento. La Index Analysis e lo studio del cash flow forniscono importanti indicazioni sui flussi di denaro generati dall’investimento

Contratti di prestazione occasionale: cosa cambia dopo i voucher

Contratti di prestazione occasionale: cosa cambia dopo i voucher

Arriva il contratto di prestazione occasionale che sostituisce i tanto contestati buoni per il lavoro occasionale. Certo è che ora giovani studenti, pensionati e cassaintegrati possono di nuovo accedere al lavoro agricolo saltuario regolarizzato

Acquisto di terreni agricoli: come si calcola il valore?

Acquisto di terreni agricoli: come si calcola il valore?

Se n’è parlato parecchio in tv e sui quotidiani: l’acquisto di terreni e fabbricati agricoli è possibile a pochi euro. Ma c’è un risvolto della medaglia, ossia la svalutazione complessiva del patrimonio rurale. Come si calcola il valore congruo della terra?

Bilancio d’esercizio 2016: cosa cambia per le imprese agricole

Bilancio d’esercizio 2016: cosa cambia per le imprese agricole

Sono entrati in vigore i nuovi articoli del Codice Civile che disciplinano la redazione del Bilancio d’Esercizio 2016. Cambiano gli schemi di Conto Economico e Stato Patrimoniale e nasce l’obbligo di redigere Rendiconto Finanziario. Le piccole e micro imprese, però, possono beneficiare di forme di bilancio semplificate

Danni da calamità naturali: meglio il contributo del risarcimento

Danni da calamità naturali: meglio il contributo del risarcimento

In caso di danni da calamità naturali, cioè causati da fenomeni climatici avversi l’intervento pubblico è soggetto a grossi limiti sia in termini di perdite risarcibili che di tempistiche di erogazione. Anche per il 2017, tuttavia, il Ministero delle Politiche Agricole ha previsto l’erogazione di contributi compresi tra il 50 ed il 65% per stipulare più efficienti polizze assicurative