FederUnacoma

Agrilevante scalda i motori

Agrilevante scalda i motori

Saranno oltre trecento aziende espositrici le protagoniste della quinta edizione di Agrilevante. Si parte domani, fino al 15 ottobre e anche la redazione di A come Agricoltura vi aspetta al proprio stand

Agrilevante 2017, l’appuntamento del Mediterraneo si avvicina

Agrilevante 2017, l’appuntamento del Mediterraneo si avvicina

Agrilevante 2017 (12-15 ottobre) riunirà a Bari trecento costruttori dinnanzi ad un pubblico di agricoltori e operatori economici provenienti soprattutto dall’Europa meridionale, dai Balcani e dall’Africa settentrionale. Tra gli eventi di maggior rilievo, la mostra delle Novità Tecniche e i convegni su temi di attualità

Alessandro Malavolti è il nuovo presidente FederUnacoma

Alessandro Malavolti è il nuovo presidente FederUnacoma

La Federazione italiana dei costruttori di macchine, attrezzature e componentistica per l’agricoltura e la cura del verde – FederUnacoma ha un nuovo presidente. L’assemblea generale delle industrie associate, tenutasi ieri a Varignana (BO) ha eletto Alessandro Malavolti alla guida della Federazione. Imprenditore, quarantasei anni, sposato e padre di due figli, Malavolti è titolare dell’azienda AMA, una delle realtà industriali di maggiore peso nel comparto della componentistica e accessoristica per macchine agricole e macchine per la cura del verde

Revisione trattori 2017: manca poco ma persistono i dubbi

Revisione trattori 2017: manca poco ma persistono i dubbi

Mancano pochi mesi e la revisione trattori diventerà obbligo. Ma sono ancora tanti i dubbi sulle modalità di intervento. Su una tematica così delicata come quella della revisione trattori 2017 abbiamo interpellato i player delle principali associazioni di settore

Contributi INAIL: ultime ore per le richieste

Contributi INAIL: ultime ore per le richieste

Entro il pomeriggio di venerdì 28 aprile dovranno essere formalizzate le richieste all’Istituto, che attraverso le amministrazioni regionali erogherà i contributi INPS per 45 milioni di euro. La ripartizione dei fondi può essere funzionale al rinnovo del parco macchine e avvantaggia le Regioni del Mezzogiorno