ISMEA

Unione Italiana Vini: per la vendemmia 2018 si prospettano ottimi risultati

Unione Italiana Vini: per la vendemmia 2018 si prospettano ottimi risultati

È certamente prematuro parlare di numeri, ma si può ragionevolmente stimare la produzione in una forbice di 47-49 milioni di ettolitri. Sarà decisivo l’andamento climatico del mese di agosto per determinare volumi e qualità. Dati, questi, di cui parleremo in dettaglio durante il consueto appuntamento con le ‘previsioni vendemmiali’, che l’Osservatorio del Vino organizza il 4 settembre in sala Cavour del Ministero delle Politiche Agricole alle ore 10.30”.

Credito agrario, ma quanto mi costi?

Credito agrario, ma quanto mi costi?

Il mercato del credito agrario offre all’impresa agricola che necessita di risorse finanziarie due importanti strumenti: i mutui agrari e i finanziamenti agrari a breve termine. Differenti per finalità e durata, offrono entrambi risorse liquide immediate ma bisogna prestare attenzione al costo effettivo del prestito, che non coincide semplicemente col tasso d’interesse nominale

Storie di successo con Bayer al Campus Agroalimentare Raineri Marcora

Storie di successo con Bayer al Campus Agroalimentare Raineri Marcora

L’evento “I nuovi agricoltori italiani. Storie di successo” ha accolto imprenditori agricoli giovani, provenienti da diverse zone d’Italia e che si sono confrontati con istituzioni, aziende, esperti del settore agroalimentare e, ovviamente, con il pubblico di studenti

Danni da calamità naturali: meglio il contributo del risarcimento

Danni da calamità naturali: meglio il contributo del risarcimento

In caso di danni da calamità naturali, cioè causati da fenomeni climatici avversi l’intervento pubblico è soggetto a grossi limiti sia in termini di perdite risarcibili che di tempistiche di erogazione. Anche per il 2017, tuttavia, il Ministero delle Politiche Agricole ha previsto l’erogazione di contributi compresi tra il 50 ed il 65% per stipulare più efficienti polizze assicurative

Semplificazione e competitività, il Governo ci prova

Semplificazione e competitività, il Governo ci prova

Con la legge 154/2016 il Governo ha introdotto nel settore agroalimentare semplificazioni normative, misure di sostegno per alcuni settori, strutture per favorire il ricambio generazionale ed un sintema informativo per il settore biologico. Basteranno queste misure per rendere competitiva l’agricoltura italiana?

Mipaaf e Unicredit: oltre il credito

Mipaaf e Unicredit: oltre il credito

L’impegno di Unicredit con l’agroalimentare italiano è di 6 miliardi per il triennio 2016-2018 nell’ambito del progetto Coltivare il futuro. Di cosa si tratta? Eccone i particolari

12