selezionare un paese
  I nostri marchi selezionare un paese
 

Motori JCB già pronti per lo Stage V

motori jcb stage v

JCB Power Systems utilizzerà una combinazione di tecnologia di controllo del particolato di nuova generazione che incorpora un catalizzatore ossidante diesel (DOC), un filtro antiparticolato diesel integrato (DPF) e un sistema di riduzione catalitica selettiva (SCR) per ottemperare alla normativa europea Stage V sulle emissioni


motori jcb italia

I nuovi standard sono entrati in vigore dal 1° gennaio 2019 per i motori al di sotto dei 56 kW (75 CV) e al di sopra dei 130 kW (174 CV). Un anno dopo, il 1° gennaio 2020, si applicheranno ai motori della gamma 56-129 kW (75-174 CV).

Lo standard specifico per l'UE richiede un'ulteriore riduzione del particolato ed estende le normative per includere una gamma molto più ampia di potenze del motore e applicazioni. EU Stage V comprende altri tipi di carburante, ad esempio il gas naturale, e ulteriori macchinari statici, ad esempio gruppi elettrogeni.

JCB ha sviluppato tecnologie di combustione ad elevata efficienza all'interno della sua gamme di motori. Inoltre, tutti i motori JCB Stage V sono stati progettati per il montaggio sotto i cofani motore esistenti, quindi non necessiteranno della riprogettazione dei macchinari per ospitare i componenti aggiuntivi e non comprometteranno la visibilità dalla cabina

Alan Tolley, Engines Group Director di JCB, ha dichiarato: "I motori JCB hanno emissioni basse e una tecnologia di combustione ad alta efficienza sviluppata per Stage IIIB e Tier 4, il che significa che abbiamo avviato lo sviluppo per la normativa Stage V da una posizione ottimale. Le caratteristiche della tecnologia di controllo del particolato di JCB includono la combustione a basso particolato, un catalizzatore ossidante, un filtro antiparticolato e il sistema di controllo integrato di rigenerazione del motore e del filtro. È una soluzione completamente integrata molto affidabile, altamente efficace e invisibile al cliente, in quanto è installata all'interno dei vani di motore delle nostre macchine esistenti e, durante l'utilizzo normale, non necessita di interventi dell'operatore o di manutenzione aggiuntiva".

Tra i motori JCB, Dieselmax da tre litri offre una potenza di 55 kW, con una coppia massima di 440 Nm. Alimenta le terne di JCB, i movimentatori telescopici e altre macchine di fascia media. Dispone di un sistema compatto di post-trattamento che comprende la tecnologia di controllo del particolato di JCB e l'arresto automatico che spegne il motore dopo un periodo di funzionamento a regime minimo per minimizzare il consumo di carburante.

La versione Stage V del motore EcoMAX da 4,8 litri che alimenta i movimentatori telescopici JCB, le pale gommate di fascia media e le pale gommate telescopiche TM più grandi, produce 81-129 kW (108-174 CV) e offre un picco di coppia dalla potenza da 516 Nm a 690 Nm. È dotata di un sistema compatto di post-trattamento che comprende la tecnologia di controllo del particolato di JCB con un sistema SCR di iniettore di urea per la riduzione delle emissioni di ossido di azoto (NOx) e beneficia dell'adozione di una tecnologia di turbocompressore wastegate e di arresto automatico che spegne il motore dopo un periodo di funzionamento al regime minimo per ridurre al minimo il consumo di carburante.



Pubblicato su martedì 24 settembre 2019
Categoria: componenti
Tags : alan tolley jcb jcb dieselmax jcb ecomax stage v
  A come Agricoltura Archivio
Agritechnica 2019: John Deere e Volocopter collaborano allo sviluppo di droni da trasporto
John Deere e Volocopter presentano ad Agritechnica 2019 il primo drone di grandi dimensioni adattato a utilizzi in ambito agricolo. ...
Per saperne di più
Allevamento Frisia: un open day grazie a SOP, Sgariboldi e Inseme
Il prossimo 13 novembre l’ Allevamento Frisia di Bertonico (LO) aprirà le sue porte ai colleghi allevatori per una giornata di confronto e approfondimento. ...
Per saperne di più
Valtra e Yara per prodotti lattiero-caseari a emissioni zero
Valtra sta collaborando con l'azienda di fertilizzanti Yara in un progetto che mira a ottenere una riduzione significativa degli impatti ambientali della produzione di carne e latticini e una maggiore produttività della produzione di prati. ...
Per saperne di più
Argo Team campione di Tractor Pulling per la 14esima volta
Con un en plein di 6 vittorie su 6, Argo Team, squadra ufficiale di Argo Tractors, si è laureato campione italiano di Tractor Pulling 2019 nella categoria Pro Stock ...
Per saperne di più
Fiere Zootecniche 2019 al via a Cremona
Si apre dal 23, e fino al 26 ottobre, la nuova edizione delle Fiere Zootecniche. ...
Per saperne di più
PSR: è corsa contro il tempo
A oggi la quota di fondi disponibili realmente spesi è pari a un terzo dell’intera dotazione (che ammonta a oltre 20 miliardi di euro). Il che denota una capacità tutta italiana: l’incapacità di spendere gli stanziamenti che arrivano da Bruxelles. ...
Per saperne di più
Focus sulle seminatrici Arbos da cereali
Per la prossima stagione l’attenzione di Arbos è puntata sulla linea di seminatrici da cereali, sia meccaniche che pneumatiche, sviluppata grazie al prezioso know-how di MaterMacc. ...
Per saperne di più
New Holland T8 GENESIS: potenza motrice e... digitale
In arrivo il nuovo trattore New Holland T8 GENESIS dotato di sistema Precision Land Management (PLM) Intelligence, la piattaforma di New Holland per l'agricoltura di precisione ...
Per saperne di più
Campagnola Starberry MD1 per il mirtillo
Il kit dello scuotitore elettrico è composto da una batteria al litio, caricabatteria e valigetta per il trasporto ed uno zainetto ergonomico portabatteria utilizzabile per altre attrezzature Campagnola ...
Per saperne di più
Pneumatici forestali Alliance, le novità
L’ultimo arrivato nel portfolio ATG per il settore è Forestar 644, concepito per forwarder e raccoglitrici. ...
Per saperne di più