selezionare un paese
  I nostri marchi selezionare un paese
 

L’alta potenza… veste il cingolo!


Le nuove serie non si limitano solo a novità dal punto di vista meccanico, ma ricevono migliorie anche sotto quello del comfort.


I trattori ad alta potenza rappresentano una fetta sempre più importante del mercato odierno, sia nel panorama italiano che globale. Con il clima odierno, intervenire quanto prima possibile può fare la differenza. Una soluzione che permette questo operare in condizioni limite e che si sta espandendo sempre più è il cingolo, equipaggiamento che consente anche di proteggere il suolo dal calpestamento.


Mezzo cingolo, mezzo pneumatico

A distanza di due anni dalla presentazione del prototipo, Claas sfrutta di nuovo Agritechnica di Hannover per lanciare ufficialmente sul mercato due modelli di trattrici ad alta potenza semicingolate con sospensione completa idropneumatica: sono rispettivamente l’AXION 960 TERRA TRAC e l’AXION 930 TERRA TRAC, che saranno disponibili presso le concessionarie già dai primi mesi del 2020. L’innovazione principale di queste macchine si nota già ad un primo sguardo, e consiste nell’adozione del famoso sistema cingolato TERRA TRAC sull’asse posteriore, basato sulla tecnologia che CLAAS impiega sulle proprie macchine da raccolta da oltre 20 anni. Il concetto del semi trattore TERRA TRAC offre una grande flessibilità, in quanto può fornire grande potenza e doti di trazione indipendentemente dalle condizioni del suolo e inoltre, consente di essere sfruttato anche con attrezzi agricoli trainati ad una velocità di lavoro molto bassa.


Questa serie unisce i vantaggi di un trattore cingolato in termini di protezione suolo, riducendo notevolmente il compattamente grazie alla superficie di appoggio incrementata rispetto ad uno pneumatico, al comfort di una trattrice gommata convenzionale; comfort che si ritrova soprattutto nelle manovre di inversione a fine campo, dove grazie allo pneumatico anteriore, si riesce ad ottenere un raggio di sterzata inferiore rispetto ad un sistema a cingolatura integrale. Inoltre, grazie alla grande impronta al suolo la guida rimane confortevole sia su campo che su strada, anche ad elevate velocità, fino a 40 km/orari.


Non un semplice cingolo


Sotto l'assale posteriore si nasconde un contenuto tecnico e tecnologico veramente importante.

L’assale posteriore della serie AXION 900 può sembrare a prima vista un semplice sistema di cingolatura, ma sotto di esso si nasconde un contenuto tecnico e tecnologico veramente importante. Per prima cosa l’assale viene modificato integralmente, vengono installati supporti specifici per favorire l’installazione del TERRA TRAC. Questi supporti hanno il compito di andare a compensare la differenza di altezza, permettendo un range di oscillazione del cingolo di ben 23°, fungendo inoltre da protezione per l’albero di trasmissione. Per adattare la cingolatura ai lavori che richiedono una trazione elevata, la trasmissione all’interno dei cingoli è stata irrobustita per trasmettere una maggiore torsione e la dimensione della ruota motrice è stata aumentata. Ma non solo. Appositi blocchi frizione trasferiscono la forza di guida ai cingoli e contemporaneamente garantiscono una pulizia automatica delle superfici di contatto. Grazie al sistema di guida intelligente, il TERRA TRAC può eseguire sterzature molto strette. Il guidatore può attivare la sterzatura assistita all’interno del CEBIS e regolarne anche il grado di assistenza. La serie AXION 900 è disponibile con quattro diversi tipi di cingolatura, che si differenziano per la larghezza. I modelli partono da un nastro largo 457 mm e salgono poi a 635, 735 e 890 mm nella versione più grande. La larghezza esterna del trattore resta all’interno del limite vigente per il trasporto su strada, che è di tre metri, con tutti i tipi di installazione precedentemente citati. Non c’è due senza quattro


Le novità di Claas non sono certo finite. Oltre alla serie AXION viene presentato sempre presso Agritechnica il nuovo XERION, trattore che non ha bisogno di presentazioni, ma che questa volta viene proposto anche nella versione TRAC TS. Il nuovo modello XERION, nelle versioni 5000 e 4500, è ora disponibile anche con una cingolatura integrale, con organi di trasmissione marchiati Zuidberg, azienda affermata in questo settore da ormai diversi anni, e nastro in gomma da 762 mm marchiato Camso. Questo sistema permette di aumentare la superficie di appoggio al suolo del 25% rispetto al modello gommato, arrivando ad un’impronta di 4,72 m2, offrendo doti di trazione più elevate e minimizzando la pressione al suolo. I nuovi modelli sono dotati di un propulsore MTU OM 471 in grado di erogare una potenza di 530 CV per il modello 5000 e ben 490 CV per il 4500. Inoltre il sistema di trattamento dei gas di scarico, comprendente DOC, DPF e SCR, è stato alloggiato all’interno del telaio della trattrice. Grazie a questa tecnologia si evitano così installazioni a livello della cabina che possono offuscare, anche parzialmente la visuale sulla macchina. Gli interventi di manutenzione sono intervallati ogni 1.000 ore, il doppio rispetto alle serie precedenti, e l’asta per il controllo del livello olio è stata sostituita da un sensore che comunica i dati direttamente al CEBIS.


Nuova postazione di comando

Il nuovo XERION non si limita solo a novità dal punto di vista meccanico, ma riceve migliorie anche sotto quello del comfort. La cabina subisce infatti alcune modifiche; viene installato un nuovo bracciolo sul quale è inserita una leva multifunzione CMOTION, che consente di controllare gran parte delle funzioni di avanzamento e lavoro della macchina. È presente anche il monitor CEBIS touch screen, con schermo da 12 pollici, che offre una chiara panoramica su tutte le impostazioni e funzioni di lavoro, dallo sterzo fino alla gestione dell’impianto idraulico. Tutte le singole impostazioni eseguite dal guidatore possono essere inoltre memorizzate su una chiavetta USB e trasferite eventualmente su un altro XERION.





Pubblicato su mercoledì 6 maggio 2020
Categoria: agromeccanica
Tags : claas
  Tags
  A come Agricoltura Archivio
A come Assistenza
Strategie per fronteggiare le conseguenze psicologiche del COVID-19 ...
Per saperne di più
Lavoro nei campi sotto la lente
Nasce lo sportello che permette di fare incontrare domanda e offerta. ...
Per saperne di più
CAMALEONTE IN AZIONE
La versatilità di un singolo attrezzo può essere elevata, ma è difficile avvicinarsi a ciò che il System Cameleon, in un unico telaio, è in grado di effettuare. ...
Per saperne di più
Combi 8200, produttività garantita
Semovente e di grosse dimensioni, la macchina di Sgariboldi promette affidabilità operativa e redditività ...
Per saperne di più
Copa e Cogeca invocano intervento della Commissione UE
Covid19 e le tante ripercussioni su ogni settore, in particolare sulla filiera agrolimentare, anche quella che dagli allevamenti arriva diretamente alle attività di ristorazione ...
Per saperne di più
Cambio-gomme per sfide estreme
Non solo agricoltura. ...
Per saperne di più
Eima Bologna: a febbraio 2021
L’emergenza coronavirus è tutt’altro che risolta. ...
Per saperne di più
L’alta potenza… veste il cingolo!
Due serie di trattori ad alta potenza molto differenti tra di loro, due tipologie di cingolatura differenti, il tutto accomunato dallo stesso marchio. ...
Per saperne di più
Regina nell’efficienza
Si chiama New Holland BigBaler 1290 High Density l’”ammiraglia” per balle quadre in giallo che promette efficienza e produttività a tutto campo ...
Per saperne di più
MASSEY FERGUSON 7720S DYNA-VT: Sostanza ed equilibrio
A metà strada tra i 100 e i 300 CV, con caratteristiche di potenza pendenti verso macchine della categoria superiore ma un’agilità spiccata rientrante sicuramente nella categoria inferiore. ...
Per saperne di più